Spaccia eroina al parco pubblico: pusher arrestato in flagranza

L'uomo aveva con sé nove confezioni di eroina, per un peso totale di quasi sette grammi e aveva appena ceduto due dosi a una coppia di giovani italiani

Nel primo pomeriggio di giovedì 8 Novembre, una pattuglia della Polizia Locale di Brescia ha arrestato un tunisino di 55 anni per spaccio di droga. Gli agenti stavano tenendo d’occhio gli spostamenti di alcune persone nella zona di Piazzale Repubblica, quando hanno notato i movimenti sospetti di due giovani italiani che, dopo aver fatto alcune telefonate, si sono diretti all’interno del vicino Parco Venturini.

Dopo pochi minuti i due sono stati raggiunti dal 55enne tunisino , pregiudicato per spaccio di stupefacenti, che ha consegnato loro un piccolo sacchetto ricevendo in cambio del denaro. Il cinquantacinquenne si è poi diretto verso via Ugoni mentre i due giovani si sono spostati in un’area verde in via Somalia.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Gli agenti sono quindi intervenuti e hanno trovato addosso ai due italiani circa mezzo grammo di eroina. La pattuglia ha quindi intercettato in via Ugoni il tunisino che aveva con sé nove confezioni di eroina per un peso totale di quasi sette grammi. L’uomo è stato quindi portato al Comando di via Donegani e messo a disposizione dell’autorità giudiziaria.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Una famiglia distrutta dal Coronavirus: in 20 giorni sono morti tre fratelli

  • Ingerisce una batteria e rimane soffocata: morta bimba di tre anni

  • Coronavirus in provincia di Brescia: morti e contagi Comune per Comune | 2 aprile 2020

  • Coronavirus in provincia di Brescia: morti e contagi Comune per Comune | 5 aprile 2020

  • Coronavirus, cresce la mobilità in Lombardia: "Si spostano decine di migliaia di persone"

  • Coronavirus in provincia di Brescia: morti e contagi Comune per Comune | 4 aprile 2020

Torna su
BresciaToday è in caricamento