Ono, mamma Erica rompe il silenzio: "Grazie a chi non mi ha lasciato sola"

A tre mesi dalla morte dei figli Davide e Andrea, Erica Patti scrive su Facebook per ringraziare "gli amici, le irriducibili amiche, i parenti, il mio compagno e i miei genitori", ricordando "le numerose manifestazioni d'affetto che i bambini hanno ricevuto"

"Ringrazio le persone che mi si sono strette attorno cercando di non farmi sentire sola: gli amici, le irriducibili amiche, i parenti, il mio compagno e i miei genitori, che ogni giorno mi hanno aiutata e che tutt’ora continuano a farlo".

Erica Patti, la madre dei due fratellini morti nell'incendio di Ono San Pietro, dopo lunghe settimane chiusa nel proprio dolore rompe il silenzio su Facebook, e lo fa per ringraziare chi, in questa enorme tragedia, è sempre rimasto al suo fianco per cercar di sorreggerla.

Tutti, in paese - sebbene non ci siano ancora verità processuali - sanno che non è stata una disgrazia, ma la mano del padre ad avergli strappato dalle braccia i due piccoli. Un padre che, seppure ancora gravissimo, si sta lentamente riprendendo.

Erica, però, non vuole parlare dell'ex marito. Scrive per ricordare "le numerose manifestazioni d’affetto che i bambini hanno ricevuto nei piccoli e grandi gesti che ogni giorno voi e in particolare i loro amici più vicini hanno saputo donar loro. Sono sicura che anche i miei piccoli Andrea e Davide, da lassù, sono contenti come me di vedere il bene che gli volete e di sapere che vi hanno lasciato qualcosa di bello, nei pensieri e nel cuore".

A Ono San Pietro, intanto, è stato piantato "un piccolo seme di speranza" in loro memoria, che un giorno diventerà "un bellissimo albero". La famiglia di Erica in questi giorni ha anche lanciato una campagna di raccolta fondi, affinché venga costruito quell'oratorio che il paese non ha mai avuto. Anche questo, in fondo, può essere "un piccolo seme di speranza" per i tanti amici di Andrea e Davide.

Per chi volesse partecipare al progetto, è stato aperto un conto corrente (Parrocchia S. Alessandro - Progetto oratorio - Iban IT 97 G 03244 55560 000000021809 c/c 21809 - Abi 03244 - Cab 55560).

Mercoledì prossimo, 16 ottobre, dal campo sportivo partirà invece una fiaccolata commemorativa a tre mesi esatti dalla morte dei due bambini (ritrovo alle 20.00), che si concluderà con una messa celebrata nella scuola elementare.

SULLO STESSO ARGOMENTO:
- Fratellini forse soffocati nel sonno con un cuscino
- Mamma Erica: "Bastardo, bastardo, guarda cosa hai fatto"
- Autopsia: fratellini narcotizzati prima dell'incendio
- Iacovone disse alla moglie: "Ti ammazzo i figli"
- Fissata la data dei funerali
- Ono San Pietro: morti due fratellini, grave il padre
- Don Pierangelo: "Uno scoppio prima dell'incendio"
- Le vittime: Davide e Andrea Iacovone
- Il sindaco del paese: "Rapporti tesi tra i genitori"
- Vigili del Fuoco: trovata una tanica di benzina
- L'avvocato della madre: "Non è una tragedia"
- Aperto fascicolo per duplice omicidio




 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ragazza grave in ospedale per un'infezione: un altro caso dopo Veronica?

  • Operai al cimitero: la bara scivola, si rompe e fuoriesce la salma

  • La testa schiacciata tra la gru e il tetto: così è morto Antonio, padre di tre figli

  • Investita nel parcheggio del centro commerciale: donna muore sul colpo

  • Notte di paura: si trova un orso davanti e lo travolge con l'auto

  • Cane rinchiuso per mesi al buio: era costretto a vivere tra feci e urine

Torna su
BresciaToday è in caricamento