Lite tra ubriachi fuori da un locale: un ragazzo in ospedale

L'episodio giovedì notte nel piazzale di un noto locale di Brescia: ad avere la peggio un 20enne che avrebbe riportato lievi ferite alla testa

Foto d'archivio

Ubriachi fradici hanno dato vita a un'animata zuffa fuori da un noto locale notturno di via Dalmazia a Brescia. L'episodio nella notte tra giovedì e venerdì: protagonisti due uomini di origine straniera. Una lite scoppiata per futili motivi, pare, completamente degenerata a causa delle dosi massicce di alcol che entrambi i contendenti avrebbero ingerito.

Prima le parole grosse, poi schiaffi e spintoni, infine la chiamata al numero unico per le emergenze. L'allarme è scattato poco dopo le 4 di notte dal piazzale antistante il Circus Beat Club: sul posto un'ambulanza e una pattuglia dei carabinieri. Ad avere la peggio nello scontro un 20enne: avrebbe riportato lievi lesioni alla testa ed è stato trasportato alla Poliambulanza per gli accertamenti del caso.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (12)

  • brèsa ai bresà..

  • Avatar anonimo di Voltaire
    Voltaire

    Di origine straniera o meno (quindi potrebbero essere italiani a tutti gli effetti) per favore basta commenti offensivi che non portano a nulla. Vi prego, questo spazio dovrebbe essere di condivisione di idee non di slogan razzisti rubati dalla tv o dai bar, ma per favore 

    • Avatar anonimo di Fragranza
      Fragranza

      Cosa vuoi farci Voltaire, a noi, tenere la merda in casa non piace…  

    • Inutile, leggiamo commenti di gente senza un minimo di cultura. Purtroppo internet da voce anche agli ultimi idioti. Certa gente non ricorda che i primi emigranti siamo stati noi , e peggio ancora , non sanno cosa abbiamo esportato per prima cosa. Chiedi a questi fenomeni da tastiera , quale malattia du battezzata il male italiano , in America nei primi del 1900. E magari guardino paesi come l'Inghilterra , la Germania , gli United States , paesi multirazziali e molto più avanti di noi. Ah scusa , tireranno fuori poi la questione meridionale , i politici ladri e così via dicendo. Queste persone hanno bisogno di avere un nemico da odiare , già dai tempi della diaspora del sacro romano impero. Vivono di luoghi comuni , e nel ristretto del loro paesello. Ho provato a dialogare con loro , ma purtroppo preferiscono vivere nel loro torpore, pensando di essere duri e forti dietro ad una tastiera . Poca scuola , poca cultura . Il classico popolo preferito dai potenti. Gente facilmente manipolabile

      • Da emigranti italiani siamo stati ospiti di paesi civili che ci hanno “forzato” ad integrarci...rispettando le loro regole e leggi. Purtroppo siamo in un altro contesto oggi in Italia. Ognuno fa ciò che vuole... inoltre sono certo che Fragranza non sia infastidito da tutti gli immigrati ma CERTAMENTE da quelli che riempiono le cronache dei giornali e che delinquono alla grande restando impuniti. Di quelli DOBBIAMO farne a meno: proprio perché vogliamo essere un paese civile. Inoltre ricordo che chiedendo di non scrivere commenti di tuo gradimento il “razzista” diventi tu... piuttosto argomentaci come miglioreresti la situazione... con ricette reali però. Di Marxismo che porta allo sbando non ne vogliono più parlare nemmeno in Russia, Cuba, Venezuela.... buon anno...

        • Buon anno anche a te , in merito al tuo commento , posso solo darti ragione ...parzialmente. , cero si che la delinquenza straniera sia sempre in primo piano , vero anche però , il fatto che chi delinque , sia un delinquente indiffrentemente dalla nazionalità.

      • Avatar anonimo di Voltaire
        Voltaire

        Inutile no Alessandro, devono fare luce nella loro testa che entro un secolo il tessuto sociale del nostro paese sarà formato quasi esclusivamente da un mix multietnico, esattamente come germani, francia, olanda, inghilterra, stati uniti.. mix che noi abbiamo contribuito in maniera di massiccia! Che la maggiorparte non conosca -tutta- la storia è ovvio, noi "italiani" stiamo inevitabilmente scomparendo... evoluzione delle cose o legge di murphy. Attenti voi che ignorate l'inevitabile, vostra figlia o figlio si potrebbe innamorare e sposare un "giargianes de figa" come dicono i più poveretti di lessico e di intelletto, si, ma potenzialmente pieni di nipotini mulatti. Ve lo auguro, insieme ad un mondo di bene e rispetto.

        • Sono nato all'estero , vivo da sempre in un contesto multietnico , e per lavoro mi trovo spesso in giro per il mondo. L'unico paese dove leggo e sento commenti razzisti , contornati da un linguaggio pieno di odio è solo l' Italia purtroppo. Penso che il problema sia solo di un sistema che sta dando troppa strada libera ai delinquenti e poca sicurezza alla cittadinanza stessa. Purtroppo. Pure io quando vengo a Brescia , vengo soprannominato l'oriundo , lo straniero oppure vagabondo , zingaro e chi più ne ha , più ne metta. Vengo ripreso se sbaglio un congiuntivo o un avverbio , dimenticando che in compenso parlo altre quattro lingue. Negli altri paesi , invece , è ormai normale un matrimonio multietnico , frequentarsi , uscire tra amici e magari allo stesdo tavolo teovi l'europeo , il giapponese , l'indiano e il finlandese

  • Stranieri....

Notizie di oggi

  • Incidenti stradali

    Drammatico frontale contro un tir mentre rientra dal lavoro, 21enne muore sul colpo

  • Cronaca

    Ha servito pizze e focacce a generazioni di bresciani, addio a Barbara Posio di Birbes

  • Cronaca

    Panico in paese: mezza nuda in mezzo alla strada se la prende coi soccorritori

  • Incidenti stradali

    Tragico incidente dopo la disco: lacrime per Gabriele, una preghiera per Ilenia

I più letti della settimana

  • Va a dormire e non si sveglia più: ragazza trovata morta nel letto a 18 anni

  • Sesso, masturbazione e (anche) violenza: a Brescia il bosco degli incontri gay

  • Muore a 19 anni dopo una notte in discoteca: gravissima la sua amica

  • Figlia morta nel sonno a 18 anni, Tramonte non potrà partecipare ai funerali

  • Auto 'impazzita' travolge due ragazzi sul marciapiede, poi piomba sulla rotonda

  • Devastati dall'alcol, 6 giovani si sentono male: notte di passione per le ambulanze

Torna su
BresciaToday è in caricamento