Appartamento trasformato in un bordello, i carabinieri mettono i sigilli dopo il blitz

La casa a luci rosse in via Corfù a Brescia. Arrestata la proprietaria dell'immobile: una 47enne di origine brasiliana

Aveva trasformato un appartamento in un vero e proprio bordello, all'interno del quale lavoravano parecchie ragazze di molteplici nazionalità. In manette, per i reati di favoreggiamento e sfruttamento della prostituzione, è finita una donna di 47 anni di origini brasiliane, con cittadinanza italiana.

Nel corso delle indagini, i carabinieri del nucleo operativo e radiomobile di Brescia, hanno accertato che la donna, nonostante avesse fittiziamente intestato l'immobile situato a Brescia in via Corfù al figlio 25enne, ci viveva abitualmente e l'aveva tramutato, in maniera esclusiva e permanente, in una casa a luci rosse.

Non solo. Da almeno due anni, la 47enne reclutava e gestiva con modalità imprenditoriali l’attività di tante giovani donne dedite alla prostituzione, imponendo loro regole ferree e pubblicizzando l’attività On line. In cambio dell''ospitalità' e della pubblicità, tratteneva buona parte dei compensi destinati dai clienti alle ragazze.

Le indagini dei carabinieri, coordinati dalla Procura della Repubblica di Brescia, sono state affiancate anche da accertamenti patrimoniali che hanno permesso di certificare la sproporzione tra gli introiti e i redditi dichiarati dalla donna, consentendo così al Gip di emettere un decreto per disporre il sequestro preventivo dell’appartamento, del valore di 80 mila euro.

Nel corso del blitz per mettere i sigilli alla casa, i militari hanno scovato all’interno, oltre alla 47enne, tre prostitute - una delle quali si era nascosta sul balcone nel tentativo di sfuggire al controllo -  e un cliente. Nel corso della perquisizione sono stati trovati numerosi giocattoli sessuali e le buste contenenti il denaro destinato, a titolo di percentuale, alla padrona di casa.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (13)

  • veramente per fare sesso occorre essere almeno in due . Se l'uomo ha bisogno delle prostitute il 50% della colpa lo ha anche la donna che magari si nega un po' troppo .Le donne italiane sono troppo inibite e sessualmente non sono affatto spregiudicate tutt'altro !

  • Dietro il mercificio della prostituzione c'è sempre una matrona o un magnaccia che si ingrassa...in un Paese normale, gli ometti normali, non dovrebbero avere bisogno della prostituta per i loro "bisogni" sessuali. Ma siccome siamo un Paese di omuncoli senza palle, incapaci di crearsi rapporti con le donne, gli viene più facile pagare per una "prestazione" sessuale...poveracci.

    • Omuncolo senza palle sarai tu, la prostituzione è un fenomeno molto più complesso e lo dimostra il fatto che in paesi evoluti e dove non manca certo il carattere ( Germania ad esempio) il meretricio è svolto in piena legalità e senza prurigini ( come quelle che chiaramente affiorano dal tuo commento ipocrita)

  • Manca il cazzeggio di Fragranza.

  • Giusto Benito

  • legalizzazione! strade più pulite e più igene

    • Ma...Benito! Un maestro elementare come te che scrive "igiene" senza la i? Che di figura ci fai fare?????

      • Avatar anonimo di Riccardo
        Riccardo

        Si và be uno che mette Mussolini come profilo.....si commenta da solo.

  • ma che senso hanno questi blitz..??... Bisogna solo regolamentare questa attività che è sempre esistita...

  • Bordelli legali in regola con tasse e sanità !! Ma in Italia nn accadrà Mai..

  • Ok ma paghino le tasse!

  • meglio lì che in strada!!!!

    • Esatto

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Torna a casa dopo una serata con gli amici, inciampa e cade nel fiume gelido

  • Cronaca

    Travolto dalla merce mentre scarica il furgone: operaio soccorso dall'eliambulanza

  • Cronaca

    Cercano di uscire dal negozio... nascondendo un televisore da 65 pollici

  • Cronaca

    Marito e moglie escono a far la spesa, al ritorno si trovano la casa svaligiata

I più letti della settimana

  • Figlio morto nell'incidente, l'appello disperato del padre: "Ridatemi il suo cane Leo"

  • Muore in montagna a soli 28 anni, lacrime e rabbia per Francesco

  • Tragedia nel primo mattino: giovane uomo si toglie la vita impiccandosi

  • Cercano di uscire dal negozio... nascondendo un televisore da 65 pollici

  • Esselunga: approvato il mega-insediamento, lavoro per 900 persone

  • Non si rassegna alla separazione, stupra la ex davanti al figlioletto

Torna su
BresciaToday è in caricamento