Via Odorici: il parco (ri)prende vita dal prossimo febbraio

Dopo mesi e forse anni di polemiche e rinvii il progetto meglio conosciuto come Piano B avvierà la riqualificazione dei giardini del Carmine a partire dal prossimo febbraio: "Il grande laboratorio delle idee e del divertimento"

La riqualificazione del Carmine passa da Via Odorici, la riqualificazione di Via Odorici passa dai suoi giardini. Il parco pubblico ormai abbandonato si prepara a una piccola rinascita, dopo mesi e forse anni di polemiche e rinvii, di progetti rimandati e ottimizzati. Da zero a cento si è arrivati a cinquanta, e da febbraio prenderanno il via le modifiche sensibili alla struttura del parco.

Le piante sono circa 40, ne verranno tagliate una decina (per ragioni di sicurezza), il muro di cinta non verrà modificato, andranno fatti lavori di sistemazione e di quella che si chiama ingegneria naturalistica, si avvierà il recupero dell’area giochi. Solo in seconda battuta si perfezionerà lo spazio antistante all’ex bar del Cinema Eden, mentre pare certa l’installazione di un ascensore che fungerà da collegamento alla parte più alta del parco.

Il progetto, da molti considerato un vero e proprio Piano B, pare ben avviato e senza nuovi intoppi. Il grande ‘laboratorio delle idee e del divertimento’ prende forma, con costi dimezzati da 1,2 milioni a 600mila euro e rotti. Ma su qualche albero capeggia ancora il monito ambientalista: “Non tagliarmi!”. Un piccolo sacrificio per un nuovo servizio alla città.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Lo schianto col tir, poi l'inferno: manager d'azienda muore carbonizzato nella sua auto

  • Brescia, morta Leontine Martin: era al vertice di un'azienda da mezzo miliardo di euro

  • Fine settimana in Franciacorta per Belen Rodriguez e Stefano De Martino

  • Maltempo, arriva forte peggioramento: pioggia e abbondanti nevicate

  • Auto sbatte contro il guard rail e si ribalta: morto un bambino, ferite due ragazzine

  • Triumplina 43: la maxi-piazza commerciale con negozi, supermercato e ristoranti

Torna su
BresciaToday è in caricamento