Furiosa lite fuori da un bar di via San Faustino: volano calci, pugni e bottigliate

L'episodio nella serata di domenica: un uomo di 36 anni è stato colpito con una caraffa di vetro ed è stato ricoverato in ospedale

Ennesimo litigio sfociato nel sangue nella zona del Carmine, in città. Protagonisti due giovani magrebini. L'episodio, ancora da chiarire, fuori da un locale di via San Faustino. L'allarme è scattato intorno alle 22 di domenica sera e sul posto è intervenuta una volante della Questura di Brescia.

Secondo quanto finora ricostruito, in un primo momento sarebbero volate parole grosse, poi uno dei due contendenti sarebbe stato colpito da calci pugni e pure bottigliate, tanto che si è reso necessario l'intervento di un'ambulanza.

Ad avere la peggio un 36enne nordafricano, che sarebbe stato colpito anche con una caraffa di vetro. Il giovane avrebbe riportato diverse lesioni ed è stato ricoverato all'ospedale Città di Brescia. Le sue condizioni non sarebbero critiche: per lui solo qualche taglio e traumi giudicati guaribili in pochi giorni. 

Nessuna traccia, al momento, dell'aggressore, che se la sarebbe data a gambe prima dell'arrivo degli agenti della squadra Volante. Pare che la vittima non conosca l'identità del suo aggressore: avrebbe riferito di non averlo mai visto prima della scorsa notte. Ancora tutte da chiarire le cause della lite: sembra comunque che sia nata per futili motivi. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Palpeggia e molesta due ragazzine: pestato a sangue nel parcheggio

  • In bicicletta sull'autostrada A4: muore sul colpo travolto da un'auto

  • Ragazzo morto tra le braccia delle fidanzata: i risultati dell'autopsia

  • Arrivano una Smart e una Fiat 500, poi lo scambio di droga: arrestato cantante

  • Malore improvviso in casa, muore giovane mamma: "Non voglio crederci"

  • Incidente stradale a Dello: morto Alex Tanzini di 38 anni

Torna su
BresciaToday è in caricamento