Accusa una guardia ecologica di aver truffato lo stato, capo della polizia finisce alla sbarra per calunnia

Secondo la Procura di Brescia le accuse mosse da Carlo Caromani nei confronti del coordinatore del servizio vigilanza delle Torbiere erano false: il capo della polizia provinciale dovrà quindi affrontare un processo

Carlo Caromani (Fonte: Facebook)

Da accusatore ad accusato: Carlo Caromani, capo della polizia provinciale di Brescia, sarà presto alla sbarra e dovrà rispondere di calunnia. Secondo la Procura di Brescia, le accuse mosse dal responsabile degli agenti del corpo provinciale nei confronti del coordinatore del servizio vigilanza delle Torbiere del Sebino erano false. Non solo: Caromani avrebbe inviato una comunicazione di reato per una truffa ai danni dello Stato pur sapendo che l’uomo era innocente.

La vicenda ruota attorno a sei mila euro di rimborsi benzina che, secondo Caromani, il coordinatore delle Torbiere avrebbe intascato indebitamente (da qui la denuncia per truffa aggravata ai danni dello Stato). Per il sostituto procuratore Ambrogio Cassiani, titolare dell’inchiesta, il comandante provinciale avrebbe saputo di quella somma, che sarebbe stata riconosciuta solo dopo l’approvazione del Consiglio di amministrazione delle Torbiere, alla presenza di un componente della Provincia. Nel redigere il verbale di accusa, il capo della polizia provinciale non avrebbe nemmeno riportato che i rimborsi incriminati in realtà erano stati ridistribuiti per ‘pagare’ gli straordinari alle guardie del parco. 
 

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (1)

  • Che giustizia sia fatta. Calunniatore e rovina famiglie alla gogna.

Notizie di oggi

  • Cronaca

    La terra dei fuochi: discarica abusiva, rifiuti bruciati tra i campi coltivati

  • Incidenti stradali

    Caos sulla Provinciale: 5 schianti in pochi chilometri, 5 feriti e traffico in tilt

  • Incidenti stradali

    Furgone si ribalta in rotonda, Alessio è in Rianimazione: tutto il paese fa il tifo per lui

  • Attualità

    Smog Brescia: blocco auto dal 22 febbraio 2019, tutti i veicoli interessati

I più letti della settimana

  • Va a dormire e non si sveglia più: ragazza trovata morta nel letto a 18 anni

  • Muore a 19 anni dopo una notte in discoteca: gravissima la sua amica

  • Figlia morta nel sonno a 18 anni, Tramonte non potrà partecipare ai funerali

  • Panico in paese: mezza nuda in mezzo alla strada se la prende coi soccorritori

  • Devastati dall'alcol, 6 giovani si sentono male: notte di passione per le ambulanze

  • Drammatico frontale contro un tir mentre rientra dal lavoro, 21enne muore sul colpo

Torna su
BresciaToday è in caricamento