Verziano: quattro agenti dormono alla grossa, denunciati

Colti in flagranza di reato quattro agenti della polizia penitenziaria del carcere di Verziano: stando alla ricostruzione dell'accusa stavano dormendo alla grossa durante l'orario di lavoro, nel turno di notte

Rischiano fino a quattro anni di carcere gli agenti della polizia penitenziaria del carcere di Verziano che sono stati “colti in flagrante” mentre stavano dormendo, beati e tranquilli, durante il turno di notte in orario di lavoro.

Sarebbero quattro agenti addetti alla sorveglianza del ‘reparto’ maschile: l’addetto alla portineria e gli addetti invece del primo e del secondo piano, con l’ipotesi di un loro superiore che addirittura avrebbe ‘abbandonato’ il carcere per tornarsene a casa.

Ad aprire il vaso dello scandalo, forse per caso, un detenuto con problemi di insonnia. Vicino alla sua cella infatti avrebbe lamentato rumori fastidiosi, a dirla tutta qualcuno che russava sonoramente. E, stando alla ricostruzione, a russare sarebbero stati proprio gli agenti addetti alla sorveglianza.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Palpeggia e molesta due ragazzine: pestato a sangue nel parcheggio

  • In bicicletta sull'autostrada A4: muore sul colpo travolto da un'auto

  • Ragazzo morto tra le braccia delle fidanzata: i risultati dell'autopsia

  • Arrivano una Smart e una Fiat 500, poi lo scambio di droga: arrestato cantante

  • Malore improvviso in casa, muore giovane mamma: "Non voglio crederci"

  • Incidente stradale a Dello: morto Alex Tanzini di 38 anni

Torna su
BresciaToday è in caricamento