Sorprende i ladri in casa, 62enne colpita al volto con un calcio

Il fatto risale allo scorso 17 febbraio. Ieri l'arresto dei due malviventi dopo due mesi e mezzo di indagini. Si tratta di due cittadini albanesi, ritenuti colpevoli di altri 15 furti in appartamento, tutti nel Bresciano

La squadra mobile della questura di Brescia ha arrestato due cittadini albanesi di 43 e 31 anni, entrambi con precedenti penali, specializzati in furti in abitazione, soprattutto durante la notte.

Le indagini sono cominciate dopo una rapina a Brescia, lo scorso 17 febbraio: quella notte una donna di 62 anni, rientrata a casa con il marito, sorpresi i due malviventi, era stata colpita al volto con un calcio da uno dei due, riportando diverse lesioni. I due uomini erano poi andati all'aeroporto di Bergamo per prendere un volo per Tirana, da dove sono rientrati il 3 marzo.

Le indagini della squadra mobile hanno permesso di ascrivere alla coppia anche circa 15 episodi delittuosi: furti in abitazione commessi tra il 15 ed il 26 aprile in diversi comuni bresciani.

Il 43enne è stato bloccato e arrestato mentre era in procinto di raggiungere in traghetto l'Albania dal porto di Bari, grazie anche all'intervento del personale dell'ufficio di polizia di frontiera marittima di Bari. Il suo complice è stato rintracciato e arrestato a Brescia.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ragazza grave in ospedale per un'infezione: un altro caso dopo Veronica?

  • Investita nel parcheggio del centro commerciale: donna muore sul colpo

  • La testa schiacciata tra la gru e il tetto: così è morto Antonio, padre di tre figli

  • Mara è stata uccisa di notte tra i campi, come il padre nel '93

  • Notte di paura: si trova un orso davanti e lo travolge con l'auto

  • Cane rinchiuso per mesi al buio: era costretto a vivere tra feci e urine

Torna su
BresciaToday è in caricamento