Massacrato di botte per i soldi e il cellulare: l'aggressore ha solo 15 anni

Arrestato dai carabinieri e condotto in comunità il 15enne che il 5 maggio scorso aveva picchiato a sangue un coetaneo al parco Oriana Fallaci

Foto d’archivio

Ci sono volute poche settimane per rintracciarlo e adesso anche arrestarlo: a soli 15 anni può già essere considerato un individuo violento, tanto da picchiare a sangue un coetaneo per farsi consegnare soldi e smartphone, e lasciarlo poi a terra agonizzante. Sperava di farla franca, non è andata così.

I carabinieri della stazione di Tebaldo Brusato lunedì pomeriggio hanno dato esecuzione all'ordinanza di misura cautelare della custodia in comunità emessa dal Gip nei confronti di un ragazzino bresciano, di 15 anni, responsabile di una rapina aggravata ai danni di un 14enne, il 5 maggio scorso in Corso Magenta, nel parco intitolato a Oriana Fallaci.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Le indagini e gli accertamenti dei militari, insieme alla Procura dei Minori, hanno permesso di ricostruire nel dettaglio cosa era successo quel pomeriggio, raccogliendo anche “importanti e decisivi” elementi probatori con cui è stato possibile poi procedere all'arresto.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Si sente male nel suo locale, ristoratore bresciano muore mentre sta lavorando

  • Travolta in allenamento, è morta Roberta Agosti: era la compagna di Marco Velo

  • Coronavirus, in Lombardia via libera a calcetto e discoteche

  • Esce a buttare lo sporco e non torna: scomparsa giovane mamma bresciana

  • Intrappolato nel sottopasso, ragazzo di 30 anni rischia di annegare in auto

  • Coronavirus in provincia di Brescia: i contagi Comune per Comune

Torna su
BresciaToday è in caricamento