Tra gli scaffali pasta, bibite e tantissima droga: chiuso negozio di alimentari

BRESCIA. Nel corso della vasta operazione di controllo del territorio denominata “Periferie sicure”, rivolta al contrasto dell’illegalità nelle aree cittadine ritenute più a rischio, nella serata del 12 ottobre è stata disposta dal Questore la chiusura del negozio di alimentari “Doal Sas” in Contrada Carmine.

Il provvedimento è stato eseguito dal personale della Divisione PASI ed è arrivato al termine di una serie di controlli, attivati dopo le numerose segnalazioni da parte dei residenti, che lamentavano un viavai sospetto di individui legati al contesto criminale dello spaccio di droga e della tossicodipendenza. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Gli accertamenti della polizia locale hanno confermato i timori dei residenti: è stato infatti provato come il minimarket fosse un abituale ritrovo di pregiudicati per reati in materia di stupefacenti. Il Questore ha quindi disposto la sospensione della licenza dal 13 ottobre per un periodo di 20 giorni.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, primo focolaio bresciano: positivi 15 ragazzi, sono tutti in isolamento

  • Uccide una bimba travolgendola sulle strisce: padre di famiglia in manette

  • Tragico schianto sulla 45bis: auto schiacciata da un camion, morto il conducente

  • Animatore del grest positivo al coronavirus, bambini e ragazzi in isolamento

  • Bimba travolta e uccisa sulle strisce: l'automobilista si è costituito

  • Auto precipita per decine di metri, morto il medico Giorgio De Thierry

Torna su
BresciaToday è in caricamento