Bovezzo dice basta al gioco d’azzardo: «Sale giochi lontane da chiese e scuole»

Il Consiglio Comunale del 20 giugno scorso pone dei limiti precisi all'apertura di nuove sale gioco e slot. Entro le prossime 48 ore l'entrata in vigore del nuovo regolamento: "Siamo consapevoli del rischio dipendenza"

Mancano solo 48 ore all’entrata in vigore del nuovo regolamento sulle sale da gioco approvato lo scorso 20 giugno dal Consiglio Comunale di Bovezzo. Un regolamento, appositamente studiato e elaborato da una Commissione, che pone dei limiti, dei paletti, all’apertura di nuove sale lungo il territorio comunale e, testuali parole, ne vieta nuovo avviamento “nel raggio di 500 metri, a percorso pedonale, rispetto a scuole di ogni ordine e grado, impianti sportivi, centri parrocchiali e luoghi di culto, altre sale giochi”.

Una scelta che sembra andare in controtendenza con quanto invece avviene nella vasta Provincia bresciana. “Siamo di fronte a una situazione molto delicata, tutti conoscono i rischi di una possibile dipendenza – racconta a BresciaToday il primo cittadino Antonio Bazzani – Abbiamo allora cercato di normarla finché la situazione non si fosse fatta ingestibile, nell’anarchia legislativa che avrebbe potuto creare dei problemi”.

Visti i tempi di pubblicazione il nuovo regolamento sarà in vigore a partire dal 16 agosto: “Ci sono tante complicazioni da affrontare, la tutela del centro storico, la viabilità e il traffico, le normative acustiche. Ma abbiamo seguito le direttive del Testo Unico sulle leggi di Pubblica Sicurezza, senza grandi variazioni ma con l’obiettivo di fornire un regolamento preciso”. Cartelli obbligatori, vietato ai minori, l’obbligo di non poter comunicare con pubblico esercizio, anche commerciale, e la limitazione dei 500 metri che si riferisce anche alle sale gioco dei paesi limitrofi.

Un provvedimento che è passato a colpi di maggioranza, e non all’unanimità: “Nessuno vuole fare polemica, ma i consiglieri d’opposizione o si sono astenuti o hanno votato contro. E’ la maggioranza che si è assunta l’onere di approvare questo nuovo regolamento”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Lo schianto col tir, poi l'inferno: manager d'azienda muore carbonizzato nella sua auto

  • Due sorelle, lo stesso tragico destino: uccise dal cancro a distanza di 20 giorni

  • Brescia, morta Leontine Martin: era al vertice di un'azienda da mezzo miliardo di euro

  • Orzinuovi piange la scomparsa del ristoratore Tonino Casalini

  • Terribile schianto all'incrocio: motociclista muore in ospedale

  • Maltempo, arriva forte peggioramento: pioggia e abbondanti nevicate

Torna su
BresciaToday è in caricamento