Bovezzo: telecamere per leggere le targhe e sorvegliare il paese, un progetto da 100mila euro

Sicurezza, giro di vite a Bovezzo. In paese sono infatti in arrivo un impianto di videosorveglianza e un sistema in grado di rilevare le targhe dei veicoli. 

Un progetto da 106mila euro, voluto dalla giunta guidata da Antonio Bazzani, che sarà diviso in due stralci. I 42mila euro necessari per dotarsi dei dispositivi in grado di leggere le targhe (ma non emetteranno multe) sono già nelle casse del comune e il sistema verrà quindi installato nei prossimi mesi.

Gli impianti saranno collegati alla centrale operativa della Polizia Locale e dei carabinieri di Nave e saranno posizionati nelle strade di accesso al territorio, con uno scopo dissuasivo nei confronti delle bande di ladri. Indicativamente potrebbero essere messi in via Brede, via dei Prati e via Veneto.

Tempi più lunghi per la videosorveglianza. Per dotarsi dei 64 mila euro necessari all'acquisto e all'installazione dell'impianto, il comune ha partecipato a un bando regionale. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Due sorelle, lo stesso tragico destino: uccise dal cancro a distanza di 20 giorni

  • Lo schianto col tir, poi l'inferno: manager d'azienda muore carbonizzato nella sua auto

  • Donna trovata morta in campagna: tragedia avvolta nel mistero

  • Brescia, morta Leontine Martin: era al vertice di un'azienda da mezzo miliardo di euro

  • Orzinuovi piange la scomparsa del ristoratore Tonino Casalini

  • Sposato, padre di 3 figli: prende a schiaffi e pugni la moglie in strada

Torna su
BresciaToday è in caricamento