Auto bruciate fuori casa, il terrore dei residenti: sul rogo l'ombra del dolo

Incendio a Bovezzo, in Via Primo Maggio nella zona dell'ex residence Prealpino: bruciate tre automobili e un furgone. Danni anche a un negozio. Da oltre un anno diversi gli episodi sospetti

Incendio a Bovezzo, l'ombra del dolo: potrebbe essersi trattato di un avvertimento, di un gesto d'intimidazione. Magari addirittura una provocazione razzista. E' questa la pista su cui indagano i carabinieri, a seguito dell'ennesimo (e pericolosissimo) episodio.

A Bovezzo, nella zona dell'ex residence Prealpino oggi “ripulito” e protagonista di una piccola rinascita: residenti italiani e stranieri, bar e negozi. Ma da tempo qualcosa non torna. L'ultimo episodio: sono state bruciate tre automobili e un furgone.

Due auto di proprietà di famiglie straniere, un'altra di un italiano e il furgone di un nordafricano che di mestiere fa il venditore ambulante. Le fiamme, spente non senza difficoltà, hanno raggiunto anche la “base” del condominio, danneggiando la facciata e soprattutto un negozio.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Lo schianto col tir, poi l'inferno: manager d'azienda muore carbonizzato nella sua auto

  • Due sorelle, lo stesso tragico destino: uccise dal cancro a distanza di 20 giorni

  • Brescia, morta Leontine Martin: era al vertice di un'azienda da mezzo miliardo di euro

  • Terribile schianto all'incrocio: motociclista muore in ospedale

  • Maltempo, arriva forte peggioramento: pioggia e abbondanti nevicate

  • Investita mentre va in pizzeria con la famiglia, muore madre di tre figli

Torna su
BresciaToday è in caricamento