Nausea e febbre alta, scout milanesi soccorsi in montagna

L'allarme è scattato nella mattinata di venerdì a Borno: i sintomi avevano fatto pensare ad un'intossicazione alimentare, ma si trattava di una 'semplice' influenza

BORNO. L'allarme è scattato verso le 10.15 di venerdì da un rifugio in località San Fermo, a poca distanza dal  campo tende allestito da un gruppo milanese di scout a quota 1800 metri.  Quattro ragazzi della comitiva - di età compresa tra i 13 e i 16 anni - lamentavano forti dolori all'addome e febbre alta, così si è pensato al peggio: un'intossicazione alimentare.

Sul posto è quindi stata inviata l'eliambulanza che ha trasportato i giovani all'ospedale di Esine. Dopo accurati controlli i medici hanno escluso che si trattasse di intossicazione. I ragazzi sono quindi stati dimessi e potranno riprendere l'avventura. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Due sorelle, lo stesso tragico destino: uccise dal cancro a distanza di 20 giorni

  • Donna trovata morta in campagna: tragedia avvolta nel mistero

  • In arrivo intensa ondata di maltempo, porterà pioggia e abbondanti nevicate

  • Orzinuovi piange la scomparsa del ristoratore Tonino Casalini

  • Sposato, padre di 3 figli: prende a schiaffi e pugni la moglie in strada

  • Terribile schianto all'incrocio: motociclista muore in ospedale

Torna su
BresciaToday è in caricamento