Bestie di Satana, Ballarin guida turistica: "Dimenticatemi"

La giovane, condannata a 22 anni di carcere, lavora al 'Centro di informazione e promozione turistica' di Montisola

Secondo week-end di lavoro come guida turistica per Elisabetta Ballarin, condannata a 22 anni di carcere per il coinvolgimento nell'omicidio di Mariangela Pezzotta avvenuto nel gennaio del 2004 per mano delle Bestie di Satana.

''Voglio solo essere dimenticata'' ha detto Elisabetta a chi l'ha fotografata nei pressi del 'Centro di informazione e promozione turistica' di Montisola, sul lago di Iseo. La donna lavorerà nell'ufficio turistico del Comune ogni sabato e domenica almeno fino a ottobre.

Due giorni fa si è presentata con un look molto semplice: capelli raccolti, gonna nera e due perle come orecchini. Dopo aver conseguito la laurea di primo livello (110 e lode) all'Accademia Santa Giulia, Ballarin sta studiando per completare l'Università con il biennio specialistico in Grafica e comunicazione ed è anche per questo che è riuscita a ottenere un posto all'ufficio turistico a Monte Isola.

La ragazza, che ha 28 anni, sta scontando la sua pena in regime di semilibertà nel carcere bresciano di Verziano. Nei mesi scorsi l'ex sindaco di Brescia Adriano Paroli aveva sottoscritto la richiesta di grazia presentata al presidente della Repubblica Giorgio Napolitano.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Terribile incidente stradale: un morto, un ferito grave e 8 chilometri di coda

  • Pontevico, apre nuovo supermercato ALDI: tutte le informazioni

  • Si schianta in moto, ragazzo finisce sotto un camion: è gravissimo

  • Malore al volante, si schianta nel campo e muore: a bordo dell'auto anche moglie e amici

  • Per la figlia avuta da Renga, Ambra sogna un futuro da Aurora Ramazzotti

  • Stroncata dalla malattia, muore madre di famiglia: lascia il marito e due figli

Torna su
BresciaToday è in caricamento