Berlusconi: chiesto spostamento dei processi a Brescia

Un'istanza di legittima suspicione è stata avanzata dai legali dell'ex premier. Ora le sentenze rischiano di slittare

I difensori di Silvio Berlusconi hanno presentato a Milano un'istanza di legittima suspicione per trasferite i processi Ruby e Mediaset a Brescia.

L'istanza arrivata nelle cancellerie dei giudici dei due processi fa leva sull'articolo 45 del codice di procedura penale, nel quale si parla di "gravi situazioni locali tali da turbare lo svolgimento del processo e non altrimenti eliminabili" che possono pregiudicare "la libera determinazione delle persone che partecipano al processo (...) o determinano motivi di legittimo sospetto". Ora c'é la possibilità che le sentenze slittino. Dipenderà dalla decisione della Cassazione, che dovrà stabilire in prima battuta l'ammissibilità o meno delle stesse.

Da calendario il processo Mediaset, nel quale Berlusconi rischia la conferma della condanna a 4 anni, dovrebbe terminare tra 8 giorni, il 23 marzo.

Mentre il processo Ruby (l'accusa non ha ancora formulato la richiesta di condanna) ha un'ultima udienza fissata, probabilmente per la sentenza, due giorni dopo, il 25 marzo.

Secondo le norme del codice di procedura penale, però, i giudici sarebbero obbligati a sospendere i processi prima della sentenze se la Cassazione dichiarerà ammissibili le istanze.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ragazza grave in ospedale per un'infezione: un altro caso dopo Veronica?

  • Operai al cimitero: la bara scivola, si rompe e fuoriesce la salma

  • La testa schiacciata tra la gru e il tetto: così è morto Antonio, padre di tre figli

  • Investita nel parcheggio del centro commerciale: donna muore sul colpo

  • Notte di paura: si trova un orso davanti e lo travolge con l'auto

  • Cane rinchiuso per mesi al buio: era costretto a vivere tra feci e urine

Torna su
BresciaToday è in caricamento