Bedizzole: la Giunta si taglia 20.000 euro per un fondo anti-crisi

Il taglio rappresenta il 35% dei precedenti compensi

Roberto Caccaro

In un momento di crisi economica (e della politica), non può passare inosservata la scelta della giunta guidata da Roberto Caccaro a Bedizzole che, lo scorso 1 agosto, con una delibera ha tagliato le proprie indennità per un totale di circa 20.000 euro l'anno.

La cifra è il risultato della riduzione del 10% imposta dalla legge, del 15% decisa da assessori, primo cittadino e presidente del Consiglio comunale, più un ulteriore 10% grazie a una mozione del Consigliere di maggioranza Augusto Rigon.

Un taglio netto del 35% sui precedenti stipendi che, per quanto riguarda il sindaco Caccaro, porta il suo compenso a poco più di 1.000 euro al mese, 600 quello degli assessori.

La cifra risparmiata, 8.000 euro più altri 12.000 quanto sarà effettuata la variazione di bilancio, verrà destinata a un "fondo si solidarietà anti-crisi", da destinare ai servizi sociali e alle situazioni più problematiche.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Lo schianto col tir, poi l'inferno: manager d'azienda muore carbonizzato nella sua auto

  • Due sorelle, lo stesso tragico destino: uccise dal cancro a distanza di 20 giorni

  • Brescia, morta Leontine Martin: era al vertice di un'azienda da mezzo miliardo di euro

  • Terribile schianto all'incrocio: motociclista muore in ospedale

  • Maltempo, arriva forte peggioramento: pioggia e abbondanti nevicate

  • Investita mentre va in pizzeria con la famiglia, muore madre di tre figli

Torna su
BresciaToday è in caricamento