Droga nascosta tra le slot machines, chiuso il bar Coccinella a Brescia

Droga nascosta dietro alle slot machine, bar bresciano chiude per la terza volta. Lo ha deliberato la Questura, a margine degli esiti dei controlli straordinari del territorio messi in campo nella giornata di lunedì in collaborazione con Guardia di Finanza e Carabinieri. Vittima del provvedimento del questore, appunto per la terza volta, è il bar Coccinella al civico 92 di Via Corfù.

Non lontano dalla stazione ferroviaria, dove si erano concentrati i controlli delle forze dell'ordine, da tempo “attenzionato” da polizia e carabinieri per il viavai sospetto, e soprattutto per i precedenti del locale. Il bar infatti è già stato chiuso per due volte, e sempre per motivi di droga.

Questa volta il “fumo” era nascosto dietro a una slot machine: sono stati gli agenti a trovarlo non prima di aver “beccato” e segnalato un gruppetto di pregiudicati di nazionalità pakistana che si trovavano all'interno del locale.

Potrebbe interessarti

  • Sudorazione eccessiva? Ecco cos'è l'iperidrosi

  • Cosa possono bere (e cosa no) i bambini nell’età della crescita

  • Come smettere di fumare

  • Caffè, brioche e dolci sorprese: i bar di Brescia dove la colazione è un'arte

I più letti della settimana

  • Nadia è morta per un cancro al cervello: la spiegazione degli oncologi italiani

  • "Era drammatico: Nadia sapeva che sarebbe morta, ma non perdeva il sorriso"

  • Offlaga: parte un colpo di fucile, morto il 19enne Riccardo Moretti

  • Ubriaca fradicia di primo mattino, ragazza soccorsa da un'ambulanza

  • Nadia Toffa, è il giorno dell'addio: attese centinaia di persone da tutta Italia

  • Maltempo, non è finita. L'allerta della Protezione Civile: "In arrivo vento e forti temporali"

Torna su
BresciaToday è in caricamento