Non rientra a casa, la moglie lancia l'allarme: ritrovato morto ai piedi di un sentiero

La tragedia in montagna, a 2.870 metri di quota nei pressi di Cima Aviolo, sopra Edolo.

Preoccupata per l'insolito ritardo del marito, e perché era irraggiungibile al telefono da diverse ore, sua moglie nella serata di ieri ha lanciato l'allarme. Dopo una notte di angoscia, questa mattina la triste notizia del ritrovamento del cadavere. La nuova tragedia delle montagne bresciane si è verificata in Alta Valle Camonica, sopra i monti di Edolo. 

L'escursionista è uscito nella giornata di ieri per raggiungere Cima Aviolo. Dopo l'allarme lanciato dalla moglie, i soccorritori hanno individuato la sua automobile ai piedi del sentiero che dal Monte Colmo conduce verso il Rifiugio Malga Stain. Il ritrovamento del cadavere è avvenuto nella prima mattina di oggi, a 2.870 metri di quota. Il corpo dell'uomo era riverso a terra nei pressi di un sentiero. La zona è impervia, il recupero della salma difficoltoso. Al momento non sono state diffuse le generalità della vittima, residente in provincia di Brescia. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Baci alla ragazza, finisce a processo: "Non sapevo avesse appena 12 anni"

  • Malore al bar: si accascia a terra e muore sotto gli occhi di barista e clienti

  • Le lacrime per mamma Laura, stroncata da un tumore a soli 38 anni

  • Cadavere ritrovato nel lago d'Iseo: forse è la giornalista Rosanna Sapori

  • Stroncata dalla malattia in poco tempo, mamma Michela muore a 43 anni

  • Nel Bresciano il primo Porsche Experience Center d'Italia (da 26 milioni)

Torna su
BresciaToday è in caricamento