Febbre e convulsioni, adesso è in coma: in fin di vita per la meningite

Un nuovo caso di meningite scuote la nostra provincia: la vittima è un 33enne di Angolo Terme, impiegato bancario a Sale Marasino. E' in coma all'ospedale Civile

Un nuovo caso di meningite scuote la provincia, a pochi giorni dal ricovero d'urgenza del piccolo Filippo (che adesso sembra stia meglio): questa volta a rischiare la vita è un uomo di 33 anni residente ad Angolo Terme, in Valcamonica, impiegato bancario nella filiale di Sale Marasino della Banca di Valle Camonica. Lo scrive il Giornale di Brescia.

Quella che sembrava una semplice (anche se forte) febbre si è poi rivelata per la sua vera natura: un'infezione da meningite batterica. Pare che i primi sintomi si fossero registrati già nel weekend, ma senza destare particolari sospetti: febbre e stanchezza, mancanza d'appetito, tutto faceva pensare a un'influenza di stagione.

La situazione è invece precipitata martedì mattina. Il 33enne, che abita nella frazione di Trenzano insieme ai genitori, ha cominciato a sentirsi male davvero, entrando in una sorta di stato confusionale accompagnato da violente convulsioni.

Potrebbe interessarti

  • Per tutta estate il paese illumina strade e palazzi: sul lago il borgo più romantico d'Italia

  • Fascicolo Sanitario Elettronico: come consultare i referti online

  • Comune di Brescia: sedi CAAF Cgil

  • Le migliori gelaterie di Brescia

I più letti della settimana

  • A tutta velocità, fermato dalla Polizia: a bordo c’è un bimbo che sta male

  • Si sporge dal finestrino, ragazzo cade dal furgone in corsa e muore sul colpo

  • Tenta il suicidio nel ristorante dove lavora, gravissimo giovane cameriere

  • Tragica morte di ‘Ale’, la svolta: operaio indagato per omicidio colposo

  • In arrivo un'ondata di caldo record: quando è previsto il picco

  • Crolla a terra mentre fa la spesa, le sue condizioni sono disperate

Torna su
BresciaToday è in caricamento