Va a vivere in Australia, ora Alice aiuta gli altri italiani a emigrare

Alice Rossi ha 33 anni e, dal 2009, vive in Australia con il fidanzato Simone: insieme hanno aperto un'agenzia per gli italiani emigranti che, nel mondo, sono ormai più di 4 milioni e mezzo

Fonte: Facebook

Le due facce dei migranti, in Lombardia: c’è chi viene, e chi va. E se ne vanno in tanti, soprattutto giovani tra i 20 e i 40 anni. In cerca di fortuna, in terre lontane. In cerca di un lavoro che qua spesso non si trova, magari in fuga da una routine diventata opprimente. Lo confermano i dati più recenti, pubblicati dall’Aire (Anagrafe Italiani Residenti all’Estero) e dalla Fondazione Migrantes, relativi al 2014.

Sarebbero quasi 17mila i lombardi in ‘fuga’, un primato quasi irraggiungibile: la seconda Regione italiana per emigranti è infatti il Veneto, a quota 9000. In tutto il Belpaese comunque ci si avvicina ai 100mila: e non manca molto ad un sorpasso ormai annunciato, perché gli immigrati in Italia sono circa 5 milioni, gli italiani emigrati all’estero 4 milioni e mezzo.

Al lungo elenco si è aggiunta anche Alice Rossi, 33enne di Viadana che insieme al fidanzato Simone nel 2009 ha lasciato il Belpaese per trasferirsi in Australia. A Melbourne in realtà ci era già stata nel 2005, con un pass da studente: un’esperienza lunga quasi nove mesi, impossibile da dimenticare. Quattro anni più tardi il bis, con un pass ‘Working Holiday’, vacanza e lavoro.

“Ho capito che un nuovo inizio non conosce timidezze, ma solo ambizioni – racconta proprio Alice – e in Australia alle proprie ambizioni non c’è limite, piccole o grandi che siano”. Tanto che insieme al fidanzato ha aperto pure un’agenzia, la Step Up Oz, dedicata agli italiani che mai un giorno volessero emigrare, provare a cambiare vita e (un po’) anche mondo.

Come lei tante storie già raccontate. Paola Consoli, che dal lago d’Iseo è partita per le Bahamas: doveva essere un viaggio da toccata e fuga, è diventata la sua nuova casa. Hanno invece scelto i Carabi i bresciani Alberto Panizza e Leonardo Preseglio: il primo, da Gussago alle isole caraibiche dove ha aperto un b&b. Il secondo ai Caraibi ci ha invece costruito un albergo, da 45 stanze e 2500 ospiti al mese.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • "Devi far sesso con me, ma voglio i soldi": si rifiuta, lei lo butta giù dalla finestra

  • All'ospedale Civile una paziente col Coronavirus, controlli su 5 bresciani

  • Emergenza Coronavirus: 4 casi positivi al Civile, c'è il primo bresciano

  • Tragico infortunio sul lavoro: morto giovane operaio

  • Emergenza coronavirus: scuole chiuse in tutta la Lombardia

  • Coronavirus, Lombardia 'blindata": scuole chiuse, bar e locali off limits dalle 18

Torna su
BresciaToday è in caricamento