Lite tra aumobilisti: 32enne pestato a sangue allo 'stop'

Un automobilista aggredito per futili motivi in territorio di Pontoglio, colpito da calci e pugni anche quando era già a terra. I Carabinieri sono riusciti a individuare i primi due aggressori

A poco più di un mese dall’avvio delle indagini, sono stati identificati dai Carabinieri della Compagnia di Chiari due dei quattro giovani che nella notte dell’11 ottobre scorso hanno aggredito, a quanto pare per futili motivi, un automobilista fermo allo stop in territorio di Pontoglio.

I primi due identificati sono un giovanissimo italiano appena 20enne e un suo amico dalla cittadinanza rumena, classe 1982. Insieme a loro anche altre due persone, su cui ancora stanno indagando i Carabinieri: gli aggressori, intanto, sono già stati denunciati per lesioni personali e danneggiamento.

Sarebbero infatti improvvisamente saltati addosso alla vettura ferma allo stop, guidata da un 32enne residente nella Bassa Bresciana: hanno prima colpito l’automobile, puntando a specchietti, vetri e carrozzeria.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Hanno poi trascinato fuori dall'abitacolo il malcapitato, colpendolo più volte con calci e pugni, anche quando era già inerte sull'asfalto. Un'aggressione di folle violenza, scaturita per futili motivi legati alla circolazione stradale.  

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Una famiglia distrutta dal Coronavirus: in 20 giorni sono morti tre fratelli

  • Ingerisce una batteria e rimane soffocata: morta bimba di tre anni

  • Coronavirus in provincia di Brescia: morti e contagi Comune per Comune | 5 aprile 2020

  • Coronavirus, cresce la mobilità in Lombardia: "Si spostano decine di migliaia di persone"

  • Coronavirus in provincia di Brescia: morti e contagi Comune per Comune | 4 aprile 2020

  • Coronavirus in provincia di Brescia: morti e contagi Comune per Comune | 3 aprile 2020

Torna su
BresciaToday è in caricamento