San Gervasio: autista aggredito e picchiato da giovane immigrato

L’ennesima aggressione a carico di un autista di autobus, questa volta a San Gervasio Bresciano sulla tratta Saia da Brescia a Gambara. Un giovane reagisce con violenza, lo insulta e lo spintona

Sembra davvero una stagione infinita per gli autisti degli autobus di linea. Come fossero stati presi di mira, in lungo e in largo in tutta la provincia di Brescia. L’ennesima aggressione a carico di un conducente, questa volta a San Gervasio.

Un giovane di origini straniere, residente ad Alfianello. Sale sul bus a torso nudo, e con la musica dello smartphone ad altissimo volume. L’autista deve far rispettare il regolamento, e gli chiede di mettersi una maglietta, e di abbassare l’audio.

Niente da fare. Il giovane reagisce di scatto, aggredisce l’autista a parole e poi lo spintona, finché non lo fa cadere a terra. Una reazione tanto violenta quanto inattesa. Vengono avvisati i Carabinieri, che arrivano rapidamente sul posto.

Il giovane viene fermato, e denunciato. Non è la prima volta che fa ‘casino’ sugli autobus. Questa volta è toccato al pullman Saia, sulla tratta Brescia-Gambara.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ragazza grave in ospedale per un'infezione: un altro caso dopo Veronica?

  • Operai al cimitero: la bara scivola, si rompe e fuoriesce la salma

  • La testa schiacciata tra la gru e il tetto: così è morto Antonio, padre di tre figli

  • Investita nel parcheggio del centro commerciale: donna muore sul colpo

  • Notte di paura: si trova un orso davanti e lo travolge con l'auto

  • Cane rinchiuso per mesi al buio: era costretto a vivere tra feci e urine

Torna su
BresciaToday è in caricamento