San Gervasio: autista aggredito e picchiato da giovane immigrato

L’ennesima aggressione a carico di un autista di autobus, questa volta a San Gervasio Bresciano sulla tratta Saia da Brescia a Gambara. Un giovane reagisce con violenza, lo insulta e lo spintona

Sembra davvero una stagione infinita per gli autisti degli autobus di linea. Come fossero stati presi di mira, in lungo e in largo in tutta la provincia di Brescia. L’ennesima aggressione a carico di un conducente, questa volta a San Gervasio.

Un giovane di origini straniere, residente ad Alfianello. Sale sul bus a torso nudo, e con la musica dello smartphone ad altissimo volume. L’autista deve far rispettare il regolamento, e gli chiede di mettersi una maglietta, e di abbassare l’audio.

Niente da fare. Il giovane reagisce di scatto, aggredisce l’autista a parole e poi lo spintona, finché non lo fa cadere a terra. Una reazione tanto violenta quanto inattesa. Vengono avvisati i Carabinieri, che arrivano rapidamente sul posto.

Il giovane viene fermato, e denunciato. Non è la prima volta che fa ‘casino’ sugli autobus. Questa volta è toccato al pullman Saia, sulla tratta Brescia-Gambara.

Potrebbe interessarti

  • Rimedi naturali per far passare la sbornia

  • Attenzione al ragno violino: cosa fare in caso di morso

  • Mangiare piccante fa bene o fa male? Tutti i segreti del peperoncino

  • La ciclabile dei sogni batte ogni record: in un anno visitata da 325.000 persone

I più letti della settimana

  • Esce di casa e scompare: trovato morto nel lago

  • Scendono dall'auto in panne, travolti e uccisi sulla Statale: morti due ragazzi

  • Stroncato dalla malattia, muore l'imprenditore Attilio Lonardi: lascia moglie e figli

  • Orribile tragedia sulla strada: muore con la testa schiacciata dal camion

  • Tenta il suicidio buttandosi dal terzo piano, grave un ragazzo

  • L’agriturismo degli orrori: carne scaduta da anni, muffa e insetti nel cibo

Torna su
BresciaToday è in caricamento