Si sente male davanti ai colleghi, agente di polizia gravissimo in ospedale

E’ ricoverato in gravissime condizioni l’agente di polizia penitenziaria che lunedì sera si è sentito male mentre era in servizio a Canton Mombello

Sono momenti di grande apprensione per le sorti dell’agente di polizia penitenziaria che lunedì sera si è sentito male mentre era in servizio al carcere di Canton Mombello a Brescia. L’uomo è ricoverato in gravissime condizioni, nella Terapia intensiva dell’ospedale Civile.

Colto da un malore, un infarto, sotto gli occhi attoniti dei colleghi che per primi l’hanno soccorso: è stato rianimato nell’infermeria del carcere, mentre veniva allertato il 112, e poi trasferito d’urgenza in ospedale, in ambulanza.

Come detto le sue condizioni sono molto gravi: non è ancora stato dichiarato fuori pericolo. Proseguono gli accertamenti in ospedale. Mentre dal carcere arriva il simbolico abbraccio di agenti, dipendenti e dirigenti.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • All'ospedale Civile una paziente col Coronavirus, controlli su 5 bresciani

  • Coronavirus, contagiati altri due bresciani: primo caso sospetto in città

  • "Non so come l'ho preso": parla la ginecologa positiva al coronavirus

  • Emergenza Coronavirus: 4 casi positivi al Civile, c'è il primo bresciano

  • Incidente a Pozzolengo: neonato di Lonato muore in ospedale

  • Secondo caso bresciano di Coronavirus: è una ginecologa di 36 anni

Torna su
BresciaToday è in caricamento