Adro: esplosione in fonderia, muore 48enne di Bornato

Continua la strage delle morti bianche nella nostra provincia, che da anni in Italia mantiene questo triste primato. L'ennesima tragedia si è verificata questa mattina verso le 9.30 alla fonderia Ariotti di Adro

Alla fonderia Ariotti di  via Fermi ad Adro, Roberto Cavalleri, 48 anni, residente Bornato (Cazzago San Martino), è morto cadendo in una cisterna questa mattina verso le 9.30.

L’operaio, originario di Erbusco, stava lavorando dentro una fossa di contenimento degli stampi, dov'erano presenti sabbia e agenti chimici. Una bolla d'aria avrebbe provocato un'esplosione, scagliando un corpo di metallo a gran velocità contro la vittima. Per lui non c'è stato nulla da fare, è deceduto sul colpo.

Sul posto l’eliambulanza del 118, i carabinieri e i tecnici dell’Asl della Medicina del Lavoro. Avvertiti i familiari della vittima. Ulteriori informazioni saranno fornite il prima possibile.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ragazza grave in ospedale per un'infezione: un altro caso dopo Veronica?

  • Operai al cimitero: la bara scivola, si rompe e fuoriesce la salma

  • La testa schiacciata tra la gru e il tetto: così è morto Antonio, padre di tre figli

  • Il dramma di Veronica: uccisa a 19 anni da una meningite fulminante

  • Troppa nebbia, esce di strada e finisce nel canale: muore annegato nella sua auto

  • Giovane padre ucciso dalla malattia: "Te ne sei andato troppo presto, proteggici da lassù"

Torna su
BresciaToday è in caricamento