Le esplode in mano una bottiglia di alcol: gravissime ustioni per una ragazza

Grave incidente domestico lunedì pomeriggio: una ragazzina di soli 13 anni è ricoverata in prognosi riservata in ospedale

Una ragazzina di 13 anni è ricoverata in prognosi riservata nel reparto Grandi Ustionati dell'ospedale Maggiore di Cremona, vittima di un pericolosissimo incidente domestico nel tardo pomeriggio di lunedì. 

Intorno alle 17, nella sua abitazione di Via Trieste ad Acquanegra sul Chiese, sul confine Mantovano, la piccola ha cercato di ravvivare il fuoco della stufa spruzzando all'interno dell'alcol denaturato. La fiammata di ritorno però l'ha travolta, e le ha fatto esplodere la bottiglia in mano.

Le sue grida di aiuto e di dolore hanno allertato i vicini, che hanno subito chiamato il 112. La ragazzina era sola in casa: il padre era al lavoro, fa l'operaio, la mamma era di riposo (fa la donna delle pulizie) ma era appena uscita (da pochi minuti) per fare una commissione.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Due sorelle, lo stesso tragico destino: uccise dal cancro a distanza di 20 giorni

  • Donna trovata morta in campagna: tragedia avvolta nel mistero

  • In arrivo intensa ondata di maltempo, porterà pioggia e abbondanti nevicate

  • Orzinuovi piange la scomparsa del ristoratore Tonino Casalini

  • Sposato, padre di 3 figli: prende a schiaffi e pugni la moglie in strada

  • Terribile schianto all'incrocio: motociclista muore in ospedale

Torna su
BresciaToday è in caricamento