Acqua infetta dai rubinetti, ma il Comune si dimentica di avvisare i residenti

Una decina di famiglie senza ordinanza: “Nessuno l'ha bevuta, ci siamo informati da soli”. Ma in paese è polemica

Non è ancora finita l'emergenza acqua potabile a San Felice del Benaco: mercoledì mattina sono programmate nuove analisi. Ma il fronte delle ordinanze di divieto si allarga anche a Salò, come già successo per Manerba: ci sono infatti alcune case (in tutto una decina di famiglie) che al confine tra i due paesi si “abbeverano” appunto dall'acquedotto di San Felice, nella strada omonima e poi in Via della Scala.

Le ordinanze urgenti che vietano anche in quelle zone il consumo per uso alimentare dell'acquedotto sono state pubblicate e inviate in serie ai residenti, martedì pomeriggio. Certo non mancano le polemiche, in particolare sul ritardo dell'intervento amministrativo: l'ordinanza di San Felice, che vieta il consumo dell'acqua del rubinetto per la presenza di Norovirus, è datata 28 giugno scorso.

A puntare i piedi sono proprio quelli che sul confine ci vivono: “Il comportamento del Comune di Salò, per l'ennesima volta, mi ha dimostrato quanto poco gli importi della periferia”, ha scritto Maria Eugenia Bonomini, che abita proprio in Via San Felice.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (1)

  • E adesso inizia lo scaricabarile...w l'italia

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Prima li fa azzannare dal cane, poi investe e uccide i gattini della sorella

  • Cronaca

    Al volante di una Golf senza avere la patente: “Non sapevo che servisse”

  • Cronaca

    Cade dal carro per il rogo della 'vecchia' e batte la testa: soccorso dall’eliambulanza

  • Economia

    Nuovo maxi-stabilimento: 100 milioni di euro per 100 posti di lavoro

I più letti della settimana

  • “Vino di lusso, a 90 euro a bottiglia”: ma il ristoratore chiama i carabinieri

  • Incidente a Calvagese della Riviera: morti Marco Cioccarelli e Alessandro Giuliani

  • Tragedia in casa: ragazza non risponde ai familiari, i pompieri la trovano morta

  • Marco e Alessandro, tra sogni e ricordi: due giovani vite spezzate troppo presto

  • Ragazzo si accascia sul volante e muore mentre guida: aveva soltanto 28 anni

  • Ambra senza filtri sull'ex: "Renga? Complicato vivere vicini, ma sa farmi ridere"

Torna su
BresciaToday è in caricamento