Spacciava cocaina fuori dal Sert: in manette un operaio di 49 anni

L'uomo, di casa a Urago D'Oglio, aveva scelto come piazza di spaccio la zona del Sert di Orzinuovi. La sua presenza costante ha insospettito i Carabinieri, che lo hanno pedinato ed arrestato in flagranza mentre cedeva una dose di cocaina

Un portone che segnava una sottilissima linea di confine: da una parte la strada per la riabilitazione, dall'altra il rischio di ricadere nel tunnel della droga. Gli sforzi degli operatori del Sert di Orzinuovi venivano spesso vanificati da un individuo che non aspettava altro che intercettare i pazienti all'uscita della struttura, per offrire loro la più facile delle tentazioni: cocaina al post del metadone. 

È lì che lo ha notato una pattuglia dei Carabinieri di Orzinuovi, durante un regolare servizio di controllo del territorio. L'uomo, un operaio bresciano di 49 anni, residente a Urago d'Oglio, era in compagnia di alcuni pazienti della struttura cittadina, ai quali stava presumibilmente cedendo alcune dosi: alla vista dei militari si è infatti dileguato per le stradine del centro storico.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Notte da incubo dopo la pizza? Ecco perché ci viene così tanta sete

  • Incidente stradale a Dello: morto Alex Tanzini di 38 anni

  • In bicicletta sull'autostrada A4: muore sul colpo travolto da un'auto

  • Malore improvviso in casa, muore giovane mamma: "Non voglio crederci"

  • Il tragico destino di Sara, stroncata dalla malattia a soli 27 anni

  • Brutalmente ammazzata dal marito, niente sepoltura: "Lui non lo permette"

Torna su
BresciaToday è in caricamento