Operaio morto a 150 km da casa: "Questa è la verità su Beppe Ghirardini"

La triste storia di Giuseppe Ghirardini in un libro, fortemente voluto dalle sorelle e che verrà presentato a Lumezzane il 1 maggio: "Delitto quasi perfetto, la verità di Giuseppe Ghirardini"

Anche Ghirardini qualche tempo dopo risulterà scomparso. Di lui non si ebbero notizie per giorni, finché non venne trovato morto, appunto, a più di 150 chilometri da casa sua, alle porte della Valcamonica. Le indagini non hanno mai risolto questo mistero, un mistero nel mistero. E le sorelle di “Beppe” chiedono ancora giustizia.

La sua strana (e triste) storia ora è diventata un libro. Sarà presentato il 1 maggio prossimo alla Torre Avogadro di Lumezzane, in presenza dell'autrice Sara Pelizzari e, tra il pubblico, delle sorelle e dei parenti di Beppe Ghirardini.

“Forse il destino ha voluto che si trovasse nel posto sbagliato al momento sbagliato – scrive l'autrice nella prefazione al testo – Era sconvolto, forse colpito più degli altri dalla scomparsa del suo datore di lavoro e amico. Ma perché proprio lui viene trovato senza vita a 160 chilometri da casa? Quante domande senza risposta”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ragazza grave in ospedale per un'infezione: un altro caso dopo Veronica?

  • Operai al cimitero: la bara scivola, si rompe e fuoriesce la salma

  • La testa schiacciata tra la gru e il tetto: così è morto Antonio, padre di tre figli

  • Investita nel parcheggio del centro commerciale: donna muore sul colpo

  • Notte di paura: si trova un orso davanti e lo travolge con l'auto

  • Cane rinchiuso per mesi al buio: era costretto a vivere tra feci e urine

Torna su
BresciaToday è in caricamento