Chiede il caffè e poi si accascia sul tavolo: gravissimo commissario di Polizia

E’ gravissimo in ospedale il 56enne Francesco Natoli, commissario capo della Polizia Locale di Brescia: si è sentito male giovedì mattina al bar

Foto d’archivio

Sono gravissime le condizioni di Francesco Natoli, 56 anni, commissario capo della Polizia Locale di Brescia: colto da un improvviso malore, giovedì mattina, mentre si trovava al bar Il Numero Diciotto di Muscoline, di fronte alla scuola materna Pedrali. Rianimato a lungo, è stato trasferito d’urgenza - in codice rosso - al Civile, trasportato in ospedale in elicottero.

L’allarme è stato lanciato poco dopo le 7: Natoli avrebbe chiesto il suo solito caffè, prima di accasciarsi sul tavolo. E’ stata un’altra cliente ad allertare i proprietari del locale, in quel momento impegnati dietro al bancone: la moglie ha subito chiamato il 112, il marito - con l’aiuto di un amico che era al bar in quel momento - l’ha spostato per sdraiarlo a terra.

Rianimato a lungo, poi l’elicottero

Attimi concitati: per fortuna, meno di un minuto più tardi, ha varcato la soglia del Numero Diciotto un’infermiera in pensione. E’ stata lei a praticargli il massaggio cardiaco in attesa dell’arrivo dei soccorritori: in pochi minuti sul posto è arrivata un’ambulanza del Cosp di Bedizzole, oltre che l’automedica. Medici e operatori sanitari hanno rianimato Natoli con il defibrillatore, poi l’hanno intubato in attesa dell’elicottero.

L’elisoccorso è atterrato a poche decine di metri di distanza: Natoli, ancora incosciente, nel frattempo aveva almeno ripreso a respirare. Dell’accaduto sono già state informate anche la moglie e la figlia, che l’hanno raggiunto in ospedale. A Muscoline, dove abita, e a Brescia, dove lavora, sono in tantissimi a fare il tifo per lui. Le sue condizioni sono ancora molto gravi: è andato in arresto cardiaco, forse per un infarto.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Lastre di cemento sfondano la cabina del tir: strada chiusa e caos traffico

  • Addio Elisabetta, una lunga lotta contro il cancro: "Sei stata un esempio per tutti"

  • Scende dal bus e attraversa la strada: ragazzino travolto sotto gli occhi degli amici

  • Ucciso dalla malattia, addio al giovane Davide: "Lascia dei ricordi bellissimi"

  • Tragico incidente mentre torna a casa dal lavoro: muore padre di famiglia

  • Malore al volante, si schianta nel campo e muore: a bordo dell'auto anche moglie e amici

Torna su
BresciaToday è in caricamento