Svizzera, Bernina: morto l’alpinista bresciano Francesco Groppelli

La tragedia sulle montagne del Bernina, in Svizzera: la vittima è l'operaio 43enne Francesco Groppelli, lavorava all'Iveco di Brescia. Lo piangono la mamma e il fratello

Precipitato nel vuoto per chissà quante decine di metri, ritrovato solo all'alba del giorno dopo. Quando ormai era sicuramente troppo tardi: il triste destino del bresciano Francesco Groppelli, operaio di 43 anni in forza all'Iveco e grande appassionato di montagna. Una passione che l'ha tradito, che se l'è portato via con sé.

Morto sulle montagne svizzere del Bernina, non lontano da Saint Moritz. Uscito sabato mattina per fare un'arrampicata, doveva esserci un'amica ma alla fine è uscito da solo, e poi più rientrato. La sua auto e le sue cose sono rimaste in albergo. Lui è precipitato da una parete di roccia, l'hanno ritrovato solo all'alba di domenica alcuni escursionisti di Lecco.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Si accascia a terra in casa, giovane mamma uccisa da un improvviso malore

  • Tragico infortunio mentre lavora nel bosco, muore papà di tre bimbi piccoli

  • Esce di casa e scompare: ore d'ansia per un bimbo di 10 anni

  • Stroncata dalla malattia, muore madre di famiglia: lascia marito e figlie

  • Investita mentre attraversa la tangenziale di notte: morta ragazza di 22 anni

  • Ucciso dal cancro: fino all'ultimo Luca ha voluto gli amati cani al suo fianco

Torna su
BresciaToday è in caricamento