Uccide il cognato che ha aggredito sua sorella: condannato a 10 anni di carcere

L'accusa ne aveva chiesti 12. La difesa ricorrerà in appello.

Foto d'archivio

E' stato condannato a dieci anni di carcere per l'omicidio del cognato: i legatli di Laert Kumaraku fanno sapere che ricorreranno in appello. La vicenda risale a poco più di un anno fa: Kumaraku sarebbe intervenuto per difendere la sorella Jerina (detta Rina) dalle angherie del marito, il 37enne Dritan Mali. Ma la sua difesa si tramutò in tragedia: Mali venne ucciso con un coltello.

Non era la prima volta che marito e moglie litigavano. Abitavano in Via Prada, a Carpeneda di Vobarno: insieme a loro, da qualche tempo dopo aver perso il lavoro, abitava anche il fratello di Rina, appunto Laert. Lui è intervenuto per sedare la lite, per proteggere la sorella.

Avrebbe anche minacciato di chiamare i carabinieri, prima che divampasse l'accesa colluttazione. Finita poi male, malissimo: Dritan Mali è morto, ucciso da un coltellata. Secondo Kumaraku quella coltellata se la sarebbe inflitta da solo, in un momento concitato del violento litigio.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Una versione che non ha convinto gli inquirenti, né prima né dopo: lo testimonia anche la condanna in primo grado, appunto a dieci anni di carcere. L'accusa ne aveva chiesti 12. La difesa ricorrerà in appello: Kumaraku sarebbe intervenuto per difendere la sorella, già colpita dal marito (le avrebbe tirato addosso un bicchiere e pure lo schermo di un computer). E l'omicidio sarebbe stata conseguenza di un'altra aggressione, e quindi di una legittima difesa.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus: giovane direttrice di banca trovata morta in casa dal fratello

  • Economia bresciana in lutto: è morto l'imprenditore Giuliano Gnutti

  • Coronavirus in provincia di Brescia: morti e contagi Comune per Comune | 1 aprile 2020

  • Una famiglia distrutta dal Coronavirus: in poche ore morte tre sorelle

  • Coronavirus in provincia di Brescia: morti e contagi Comune per Comune | 29 marzo 2020

  • Coronavirus in provincia di Brescia: morti e contagi Comune per Comune

Torna su
BresciaToday è in caricamento