Ergastolo per l’omicidio della moglie, svolta clamorosa: si riapre il processo

Il caso Bugna-Lorandi improvvisamente si riapre: accolta la richiesta di revisione del processo per Bruno Lorandi, in carcere da 10 anni e condannato all'ergastolo per l'omicidio della moglie Clara

In carcere da dieci anni e condannato all'ergastolo per l'omicidio della moglie: il prossimo anno si riaprirà il processo a carico di Bruno Lorandi, ex marmista ormai 68enne di Nuvolera accusato di aver ucciso (il 10 febbraio del 2007) la moglie Clara Bugna, che all'epoca aveva 54 anni. Lo scrive il Giornale di Brescia: è stata accolta la richiesta di revisione del processo.

Sarà la Corte di Appello di Venezia il 1 marzo prossimo a ridiscutere di pena e accuse. Una vicenda di cui non si è mai smesso di parlare: lo stesso Lorandi, in carcere prima a Brescia, poi ad Alessandria e infine a Verona (a Montorio), ha gridato più volte su carta la sua innocenza, scrivendo perfino al presidente della Repubblica e pure al Papa.

Una storia piena di ombre, e che comincia da lontano. Nel 1986 il giovanissimo Cristian Lorandi, figlio di Bruno e Clara, venne trovato senza vita sulle montagne appena sopra casa. Aveva soltanto 10 anni. Il padre già allora venne accusato di omicidio: arrestato e processato, poi assolto per insufficienza di prove.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Attualità

    Dove l'aria è irrespirabile: Brescia è la città più inquinata d'Italia

  • Attualità

    In paese nuove telecamere per leggere le targhe: investimento da 80mila euro

  • Attualità

    "Sembra tutto così irreale, la nostra bimba ancora non sa che la mamma è morta"

  • Cronaca

    Listeria nell'insalata "Capricciosa", tre lotti contaminati ritirati dal mercato

I più letti della settimana

  • Cadavere carbonizzato: ad uccidere Stefania è stata la rivale in amore

  • "Hai fatto sesso con la mia fidanzata": pistola in pugno, rapisce un operaio e lo porta nei boschi

  • "Ti amo" e una rosa rossa: così ha attirato Stefania nella trappola mortale

  • Massacrata con 4 martellate, bruciata con la benzina: "La festa è andata bene"

  • Timbra il cartellino, ma intanto se la spassa al ristorante: licenziata in tronco

  • Relazione con Giancarlo Magalli? Giada smentisce tutto: "Solo amicizia"

Torna su
BresciaToday è in caricamento