Scomparso da settimane, lo trovano morto con il cranio fracassato

Il tragico epilogo della scomparsa di Alessandro Fiori, il manager di 33 anni di cui non si avevano notizie dalla metà di marzo: è stato ritrovato in acqua, pieno di lividi e con il cranio fracassato

Alessandro Fiori

Il tragico epilogo che nessuno avrebbe mai voluto scrivere: il manager Alessandro Fiori, 33enne di Soncino (al confine con Orzinuovi), è stato ritrovato senza vita mercoledì a Istanbul, in circostanze ancora tutte da chiarire. La salma è stata recuperata dall'acqua, piena di lividi e con il cranio fracassato: solo grazie al Dna, confrontato con quello del padre Eligio, gli inquirenti sono riusciti a risalire alla sua identità.

La polizia turca adesso indaga per omicidio. E' già stato interrogato il tassista che per primo avrebbe accompagnato Alessandro in albergo: non si esclude l'ipotesi della rapina finita male. A poca distanza dall'albergo in cui avrebbe dovuto alloggiare sono stati infatti ritrovati il suo portafoglio e un cellulare.

In pochi giorni dal suo conto sono stati prelevati migliaia di euro, circa 2000: dai movimenti risulterebbe poi un tentativo di prelevarne ancora, oltre il limite mensile, facendo sì che la sua carta venisse bloccata. Forse già un indizio importante: o la carta gli era già stata sottratta, oppure l'hanno costretto a prelevare con la forza.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Troppa nebbia, esce di strada e finisce nel canale: muore annegato nella sua auto

  • Un paese fantasma: chiude l'ultimo negozio, a rischio anche l'unico bar

  • Dramma in una cascina: trovato morto uomo di 56 anni

  • Ragazza di 16 anni in ospedale: "E' lo stesso Meningococco di Veronica"

  • Tragedia avvolta nel mistero: cadavere trovato in autostrada, lungo la corsia di sorpasso

  • Una sterzata disperata, poi lo schianto contro l'albero: così è morta Celeste

Torna su
BresciaToday è in caricamento