Cose di casa: i mille usi del bicarbonato di sodio

Non solo biancheria e vestiti, bicchieri o materassi: il bicarbonato di sodio è utile anche per combattere la muffa e gli acari

Tutto quello che ancora non sapete del bicarbonato di sodio, noto anche come idrogenocarbonato di sodio, carbonato acido di sodio e carbonato monosodico, un utilissimo alleato anche per la nostra casa: sono tanti, tantissimi i modi in cui può essere utilizzato. Dall'igiene personale alla pulizia di frutta e verdura, il lavaggio della biancheria (anche il lavatrice), la sua innata capacità di assorbire i cattivi odori. E ce ne sono altri ancora, magari sconosciuti ai più: vediamone qualcuno.

Pulire bicchieri e calici

Il bicarbonato di sodio può essere la soluzione ottimale per pulire bicchieri e calici di vino: in caso siano presenti delle macchie, o del calcare, possono essere riempiti con acqua tiepida, a cui poi andrà aggiunto un bel cucchiaio (fino a 25 grammi) proprio di bicarbonato. Il passo successivo: pulirli delicatamente con una spugnetta, purché non sia abrasiva. Infine un accurato risciacquo, per uno splendore inaspettato.

Pulire la teglia e il piatto del microonde

Il bicarbonato funziona anche per il microoonde, eccome. Utilissimo per pulire le teglie o il piatto rotante: prima di tutto cospargeteli di bicarbonato, lasciando riposare per qualche minuto. Nel frattempo preparate una soluzione di acqua (quattro parti) e aceto (una parte): andrà poi versata o spruzzata su teglia e piatto. Il bicarbonato comincerà a “sfrigolare”: significa che sta rimuovendo l'unto e le incrostazioni. Ultimo risciacquo, ed è fatta.

Bicarbonato in lavatrice

Il bicarbonato può essere utilizzato anche per migliorare effetti ed efficacia del detersivo, anche in lavatrice. Basta aggiungerne un cucchiaio, direttamente nel cestello: il risultato pratico sarà un miglioramento evidente del “lavoro” del detersivo, utile anche per eliminare residui e cattivo odore. Un bucato che più brillante non si può.

Eliminare il cattivo odore dai vestiti

Altra funzione utile, utilissima: il bicarbonato per eliminare il cattivo odore dai vestiti, ancora prima della lavatrice. Il segreto fai da te? Mescolare acqua e bicarbonato, e lasciare a bagno gli abiti (o le borse, o gli zaini) in una bacinella. Non troppo a lungo, ma nemmeno troppo poco: una volta che il bicarbonato avrà fatto il suo dovere, li potrete lavare per completare l'opera.

Eliminare i cattivi odori dal frigofero

Della serie cattivo odore non ti temo, il bicarbonato funziona anche per (ri)pulire il frigorifero. Ma come? Basta posizionare sul ripiano più alto una ciotola, di medie dimensioni, piena di bicarbonato. La sua efficacia dura nel tempo, ma dovrà essere svuotata e cambiata almeno una volta ogni due mesi. Nella pratica, la polvere di bicarbonato servirà ad assorbire gli odori fastidiosi.

Via gli odori dalla lettiera del gatto

Nel caso siate “gattofili”, ma ne basta uno soltanto purché attrezzato di lettiera: il bicarbonato serve anche a questo. Un utile sostituto ai prodotti chimici, che potrebbero essere pericolosi per il benessere dei nostri amici a quattro zampe: il bicarbonato va versato sul fondo della lettiera una volta svuotata dalla sabbia. Il fondo di bicarbonato va poi ricoperto con la nuova sabbia. E via così fino alla prossima pulizia.

Via le macchie dal materasso

Come per i bicchieri, il bicarbonato è in grado di far sparire anche le macchie dai nostri materassi. Inevitabile che ce ne sia qualcuna, soprattutto quando passano gli anni: per eliminarle basta sciogliere un po' di bicarbonato in acqua (una piccola dose, circa due cucchiai per litro). Con la soluzione ottenuta bagnate un panno di cotone (o di microfibra) e poi passatelo delicatamente sulle macchie. Via le macchie, e via gli odori: il bicarbonato è un killer silenzioso anche per acari e batteri.

Muffa e acari

In ultimo, ma non per importanza: il bicarbonato per eliminare muffa e acari. Lo si può utilizzare sul cuscino su cui poggiate la testa per dormire: cospargere la polvere di bicarbonato su tutta la superficie, poi lasciate riposare per una notte. Infine ripulite tutto con l'aspirapolvere. E la muffa? Per farla sparire è necessario preparare una soluzione fatta di 700 millilitri di acqua, due cucchiai di bicarbonato, due cucchiai di acqua ossigenata, due cucchiai di sale fino. Spruzzatela con il vaporizzatore, poi chiudere il cerchio pulendo tutto con una spugnetta. Anche stavolta, missione compiuta.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • L'invasione dei ragnetti rossi in casa: ecco come liberarsene

  • Rivestimento pareti, dal legno alla pietra: protezione e design per le mura di casa

  • Come pulire casa dopo le vacanze: guida e consigli utili

  • Edilizia: dopo la crisi, la "ripresina" non basta. Produzione in aumento dello 0,1%

Torna su
BresciaToday è in caricamento