Sostituire gli infissi: efficienza e risparmio per la casa

La sostituzione degli infissi di casa può diventare una scelta obbligata: ecco quando il momento è quello giusto, professionisti a Brescia e provincia

La vernice che si scrosta, oppure qualche spiffero che prima non c'era: sono questi alcuni dei segni più evidenti del fatto che forse è arrivato il momento di cambiare gli infissi di casa. Gli infissi di buona fattura in realtà possono durare anche 30 anni: ma con l'inesorabile scorrere del tempo è chiaro che l'usura possa anche anticipare il suo corso naturale. A parte il discorso pratico, e magari estetico, non vanno sottovalutate altre opzioni interessanti: la possibilità di approfittare delle detrazioni fiscali ancora in corso, o di migliorare l'efficienza termica di casa con prodotti di ultima generazione (discorso simile anche per il tetto e le coperture: ne parliamo in questa guida).

Sostituire gli infissi

Quando si parla di infissi ci si riferisce alle porte, alle finestre, alle vetrate: sono una parte fondamentale della nostra casa, sia quando si parla di risparmio energetico che quando il tema da affrontare è quello della sicurezza. Senza dimenticare, ovvio, anche l'aspetto estetico: della serie casa dolce casa, anche quando si tratta di porte e finestre. Sono questi i motivi principali per cui è meglio intervenire in tempo utile, il momento giusto per sostituire gli infissi della nostra abitazione.

Risparmio e sicurezza

Il tema del risparmio energetico è importantissimo, se non fondamentale: cambiando gli infissi e migliorandone l'efficenza cambierà in meglio (inevitabilmente) anche l'efficienza della casa. Il riferimento è prima di tutto alle bollette: sia quelle invernali, quando si deve accendere il riscaldamento, sia quelle estive, quando invece a “girare” sono i condizionatori. Altro ambito importante, quello della sicurezza: porte e finestre di ultima generazione garantiscono una migliore resistenza ai tentativi di effrazione, anche se ci auguriamo che non capiti mai.

I materiali

Sono tre i materiali principali da tenere d'occhio quando si parla genericamente di infissi: il celebre Pvc, che altro non è che cloruro di polivinile, il vecchio e amato legno (componente fondamentale anche dell'arredamento ecosostenibile) e poi l'alluminio. Sono i materiali più diffusi, e con varie e peculiari caratteristiche: il Pvc è sicuramente il più economico, il legno è invece quello più versatile (di nuovo, per l'arredamento), l'alluminio è quello più resistente, anche nel tempo.

Bonus fiscali per la sostituzione degli infissi

Ecobonus e Bonus ristrutturazioni: sono queste le agevolazioni che in varie forme contengono anche un bonus dedicato alla sostituzione degli infissi di casa. Nel caso specifico, il bonus si riferisce esclusivamente agli interventi che porteranno la nostra abitazione a un miglioramento dell'efficienza termica: dunque meno dispersione di calore. Il bonus si traduce in una detrazione fiscale, sull'Irpef, fino al 50% della spesa dell'intervento, ovviamente documentata: ne si può usufruire in caso di sostituzioni di porte e finestre, persiane e tapparelle, perfino per le zanzariere.

Sostituire gli infissi a Brescia

Nella provincia patria dell'artigianato non mancano ovviamente i professionisti adeguati alla sostituzione degli infissi e dei serramenti di casa. Tra i tanti segnaliamo Serramenti Benzoni in Via Alessandro Volta a Poncarale (telefono 030 2548085), CL Serramenti in Via Garibaldi a Rezzato (telefono 030 2793494), Serramenti Brescia in Via del Maglio a Rovato (telefono 389 0161644), Italserramenti in Via Campagnola a Chiari (telefono 030 7013901).

Scopri le migliori zanzariere per proteggerti dagli insetti in vendita online!

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Bonus facciata a Brescia: come ottenere rimborsi fino al 90%

  • Raccolta differenziata, chi la fa meglio: i Comuni bresciani dove si ricicla di più

  • Fornaci: un bando per valorizzare l’immobile abbandonato di Via del Mella

  • Termocamino: alternativa efficiente agli impianti di riscaldamento tradizionali

  • Tre ore al giorno attaccati allo smartphone: sempre connessi, dal bagno al divano

  • Idromassaggio, sauna e bagno turco: ecco la doccia multifunzione

Torna su
BresciaToday è in caricamento