Bonus Condizionatori anche a Brescia: cos'è e come funziona

Tutti i dettagli per richiedere e ottenere le detrazioni fiscali (fino al 65%) per l'acquisto e l'installazione di un condizionatore a pompa di calore

Global warming non ti temo: con l'estate alle porte, e la vita in città che si preannuncia caldissima per chi non può godersi un meritato tuffo nei laghi bresciani, approfittare del Bonus condizionatori per l'anno 2019 potrebbe essere un'occasione da non perdere. Nel dettaglio, il Bonus condizionatori è un'agevolazione dedicata ai contribuenti, sia con ristrutturazione che senza ristrutturazione della casa.

Come funziona

Semplice ma efficace. Il Bonus condizionatori può essere utilizzato quando il cittadino, appunto, conclude l'acquisto di un condizionatore d'aria, purché questo abbia le funzionalità di una pompa di calore, e quindi anche per il riscaldamento invernale oltre che per il raffreddamento estivo. In particolare, sono quattro le detrazioni specifiche nell'ambito del Bonus.

Condizionatori con ristrutturazione edile

In questo caso la detrazione è al 50% con impianto a pompa di calore, anche se non ad alta efficienza energetica ma comunque con risparmio energetico. E' prevista anche una riduzione dell'Iva al 10%: detrazione e riduzione possono essere applicate solo per interventi su abitazioni singole o condomini.

Senza ristrutturazione edile

Come già anticipato, anche in caso di mancata ristrutturazione si può usufruire delle detrazioni previste dal Bonus. In questo caso si può ottenere la detrazione solo per la sostituzione dell'impianto esistente con un nuovo impianto (sempre a pompa di calore) ad alta efficienza energetica. La quota detraibile è ancora del 65%.

Risparmio energetico

In questo caso la detrazione sale fino al 65% per l'acquisto e l'installazione di condizionatori con pompa di calore ad alta efficienza energetica, e che vadano a sostituire l'impianto di riscaldamento già esistente. Rispetto alla prima detrazione, questa è valida sia per l'ambito residenziale, abitazioni e condomini, che in ambito terziario (uffici e negozi) o industriale.

Come richiedere la detrazione

Ulteriori dettagli sul Bonus sono comunque disponibili sul sito web dell'Agenzia delle Entrate. Per le detrazioni senza ristrutturazione il tetto massimo detraibile è di 46.154 euro, per quelle con ristrutturazione la quota si alza fino ai 96.000 euro. Gli interventi possono essere effettuati entro e non oltre il 31 dicembre di quest'anno. La detrazione va richiesta nel momento della dichiarazione dei redditi, sia con il 730 che con il Modello Unico, purché l'acquisto del condizionatore stesso sia corredato da ricevute e fatture.

Climatizzatori a Brescia

Fatto salvi i canali della grande distribuzione organizzata, a Brescia, città artigiana per eccellenza, sono davvero tantissimi i negozi e le aziende specializzate nella vendita e nel montaggio di condizionatori e impianti di climatizzazione. Questa è la nostra breve selezione, sulla base delle recensioni degli utenti raccolte sul web: Punto Service in Via E.Vanoni 2 a Brescia (telefono 030 2511660), AL Climatizzazione di Via Milano 3 a Bovezzo (telefono 030 2711758), Gruppo Climatica in Via Cesare Battisti ancora a Bovezzo (telefono 030 2713368), Condizionatori Zanini & Maselli in Via Valcamonica 29 a Brescia (telefono 030 312077), Garzetti Caldaisti in Via Pietro Vannucci 24 (telefono 030 2302705).

Scopri i migliori condizionatori portatili

Potrebbe interessarti

  • Lo spioncino digitale per la porta di casa

  • L'isola in cucina: dal tavolo al piano cottura, stili e modelli

I più letti della settimana

  • Lo spioncino digitale per la porta di casa

  • Condizionatore in casa e amici a 4 zampe: 10 consigli utili per il loro benessere

  • Affitto gratis per gli over 70 in regola con i pagamenti: ecco come funziona

  • Il frigorifero smart per una casa sempre più intelligente

  • La porta blindata per la sicurezza di casa

  • Trucchi e consigli per coltivare le melanzane nell'orto

Torna su
BresciaToday è in caricamento