Come smettere di fumare

Trucchi e consigli per smettere di fumare e dire addio alle sigarette, una volta per tutte: anche a Brescia ci sono centri specializzati

Tempo fa, ormai anni addietro, ebbe un clamoroso successo (mondiale) l'ormai celebre libro di Allen Carr “E' facile smettere di fumare se sai come farlo”: con sferzante ironia, aveva dedicato anche un capitolo ai vantaggi del fumatore, che nella pratica erano solamente una lunga serie di pagine bianche. Emblematico in tal senso: chi fuma non ha alcun vantaggio. Anzi.

Certo smettere di fumare non è facile: chi decide di volerci almeno provare si troverà ad affrontare un importante momento di cambiamento. Spegnere l'ultima sigaretta, per sempre, non è facile, perché quella dal fumo è una vera e propria dipendenze. Ci vogliono le giuste motivazioni, e soprattutto un adeguato sostegno: niente è impossibile, tutti possono riuscirci. 

Ma quanti sono i fumatori a Brescia e provincia?

Domanda lecita: ma quanti sono i fumatori bresciani? L'ultima inchiesta pubblicata da Bresciaoggi ha registrato più di 303mila fumatori in tutta la provincia, praticamente un bresciano su quattro. Una media appena superiore a quella nazionale: l'ultimo rapporto a cura dell'Istituto superiore di sanità racconta di oltre 11 milioni e mezzo di fumatori, quindi un italiano su cinque. 

Un dato che fa riflettere: senza le sigarette, il tumore ai polmoni sarebbe una malattia rara. E invece è una piaga che colpisce ogni anno circa 6 milioni di persone: in Italia si stima che le morti attribuibili al fumo vadano dalle 70mila alle oltre 83mila ogni anno. Più di un terzo dei residenti di tutta la città di Brescia.

Smettere di fumare

Smettere di fumare non è facile, ma non è impossibile: i dati più recenti pubblicati dall'Istat indicano che il 90% degli ex fumatori ha smesso senza bisogno di aiuto, ma solamente provandoci più volte. Tra le cose da sapere, è bene ricordare che le prime 24 ore dall'ultima sigaretta sono le più difficili: i sintomi dell'astinenza, comunque, si faranno sentire per altri quattro o cinque giorno.

A vantaggio di chi vuole smettere, è vero che il desiderio irresistibile di una boccata dura solo pochi minuti. Meglio prepararsi allora, e adottare strategie diverse per distrarsi e allontanare la tentazione. Non va dimenticato, infine, che chi prova a smettere spesso può essere vittima di una ricaduta: circostanza che fa parte degli incidenti di percorso, utili per conoscere e affrontare meglio i momenti critici, che purtroppo non mancheranno.

Trucchi e consigli

Ecco alcuni trucchi e consigli per smettere di fumare.

  • Scegli il momento giusto per smettere: meglio evitare le situazioni di stress emotivo. Piuttosto che nel pieno della stagione lavorativa, meglio provarci in vacanza
  • Prepara una lista di motivi per cui vuoi davvero smettere di fumare: attaccalo dove vuoi, purché tu possa sempre leggerlo, e mai dimenticare il perché lo stai facendo
  • La voglia di sigaretta non è costante, anzi: è quindi importante cercare di prevedere (e prevenire) le situazioni che ti inducono a fumare. Magari la telefonata importante per lavoro, la birretta con gli amici: è in quei momenti che devi trovare la giusta distrazione
  • Il problema dell'astinenza non è da poco: è dovuta in particolare alla nicotina, considerata il responsabile chimico della dipendenza da sicurezza. Per cominciare, è consigliabile bere almeno due litri di acqua al giorno: così facendo depurerai più rapidamente il tuo organismo dalla sostanza
  • Cambia le tue abitudini: smettere di fumare è un cambiamento così radicale che non può interferire (in meglio) con la routine quotidiana e i modi di fare a cui siamo abituati. Per intenderci: la sigaretta dopo il caffè sarà la più difficile da dimenticare
  • Non spaventarti se dovessi ingrassare di qualche chilo: è endemico, per chi smette di fumare. Il motivo è dato, ancora una volta, dalla nicotina: si tratta di una sostanza anoressizzante, e quindi fa dimagrire. Ma piuttosto di sfruttarla come cura dimagrante, meglio dedicarsi a una dieta ad hoc oppure rivolgersi a uno specialista
  • Parlane con gli amici, con i familiari, con chi ti pare: cerca di raccontare i momenti anche difficili del tuo tentativo. E poi, concediti qualche premio quando raggiungi i tuoi obiettivi, un passo alla volta: ad esempio il primo giorno senza fumo, la prima settimana, il primo mese. Meglio non farlo accendendo una sigaretta!

Centri specializzati a Brescia

Oltre alla buona volontà, esistono anche a Brescia dei centri specializzati per la dipendenza da tabacco e nicotina. I più noti sono i Centri per il Trattamento del Tabagismo (CTT), servizi dell'Ats dedicati a coloro che intendono smettere l'uso del fumo di tabacco, attraverso un intervento specialistico di disassuefazione. E' possibile accedere ai CTT autonomamente o su invito del medico di base. Questi sono i centri bresciani

  • NOA BRESCIA - Via Gheda, 4 - Brescia - Tel. 030.38.39.942
  • NOA LENO - P.zza Donatori di sangue, 1 - Leno - Tel. 030.90.78.451
  • NOA GARDA-VAL SABBIA - Via Umberto I Loc.Campoverde - Salò  - Tel. 0365.29.67.80
  • NOA VALTROMPIA - Piazzale Europa, 16 - Sarezzo  - Tel. 030.89.15.260

Oltre ai centri gestiti da Ats, esiste a Brescia anche l'ambulatorio per la disassuefazione dal fumo di sigaretta dell'Asst Spedali Civili: è possibile iscriversi al gruppo o chiedere informazioni telefonando al numero 030 2027528 dal lunedì al giovedì dalle ore 13.30 alle 15.30, chiedendo della dottoressa Maria Cristina De Leonardis. I percorsi durano circa due mesi, con partecipazione a incontri settimanali.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Terribile incidente stradale: un morto, un ferito grave e 8 chilometri di coda

  • Pontevico, apre nuovo supermercato ALDI: tutte le informazioni

  • Musicista bresciano accoltellato fuori da un locale

  • Si schianta in moto, ragazzo finisce sotto un camion: è gravissimo

  • Corpo riverso sul tavolino, ragazzo bresciano trovato morto in casa

  • La fame di supermercati non si placa: nuovo punto vendita in arrivo

Torna su
BresciaToday è in caricamento