Un anno dopo: ancora un mistero la scomparsa della piccola Iushra

Resterà uno dei grandi misteri irrisolti d'Italia: che fine ha fatto la piccola Iushra? Due iniziative per ricordarla, a un anno dalla scomparsa

A un anno dalla scomparsa di Iushra Gazi: era il 19 luglio del 2018 quando la bambina autistica di origini bengalesi, di appena 11 anni, sfuggì al controllo degli operatori della Fobap Onlus e si perse tra i boschi dell'Altopiano di Cariadeghe, a Serle. Di lei nessuna traccia, ma proprio nessuna: l'hanno cercata in centinaia alla volta, a terra e in cielo, per dieci giorni consecutivi tra luglio e agosto e per altri dieci giorni tra settembre e ottobre.

Non è stato trovato niente, ma niente di niente: un mistero che resterà a lungo irrisolto. Forse per sempre. Per la Procura la ragazza è morta, forse a causa di un incidente. Nel frattempo s'indaga per le responsabilità di chi l'aveva in custodia: l'educatrice responsabile di quella gita, Roberta Ratti, è stata rinviata a giudizio per omicidio colposo.

Una camminata per ricordare Iushra

A un anno di distanza da quel giorno terribile, sono due le iniziative di ricordo organizzate nel fine settimane. Proprio il 19 luglio, e proprio a Serle, la Protezione civile – con il patrocinio del Comune e della Provincia – ha organizzato una “Camminata di solidarietà: ricordando Iushra”, con ritrovo alle 19.30 al rifugio degli Alpini e poi partenza alle 20.

Si camminerà per circa tre chilometri, lungo i sentieri e i boschi che potrebbe aver percorso anche Iushra, fino a raggiungere il Monastero di San Bartolomeo, il punto più alto di tutto l'Altopiano. Gli organizzatori consigliano scarponcini e abiti comodi, una torcia e magari una felpa. Eventuali offerte raccolte saranno devolute in beneficenza.

L'iniziativa di sabato in piazza a Brescia

Alla camminata non mancherà una rappresentanza dell'attuale amministrazione comunale, ma ci sarà anche l'ex sindaco Paolo Bonvicini, che partecipò attivamente alle ricerche. In prima fila anche il papà di Iushra, l'operaio Mohamed Liton Gazi. Gazi invita tutti anche all'iniziativa organizzata per sabato sera, in Piazza Rovetta.

Amici e conoscenti, parenti e persone solidali di ogni età si raduneranno dalle 20 nel ricordo di Iushra: l'iniziativa è organizzata direttamente da papà Gazi, con la collaborazione della comunità bengalese di Brescia. In piazza ci sarà anche la mamma di Iushra, Khanam Must Nurunnahar.

Potrebbe interessarti

  • Cosa possono bere (e cosa no) i bambini nell’età della crescita

  • Come smettere di fumare

  • Sudorazione eccessiva? Ecco cos'è l'iperidrosi

  • Caffè, brioche e dolci sorprese: i bar di Brescia dove la colazione è un'arte

I più letti della settimana

  • Ubriaca fradicia di primo mattino, ragazza soccorsa da un'ambulanza

  • Offlaga: parte un colpo di fucile, morto il 19enne Riccardo Moretti

  • "Era drammatico: Nadia sapeva che sarebbe morta, ma non perdeva il sorriso"

  • Blitz della Locale dal parrucchiere, scattano i sigilli

  • Nadia Toffa, è il giorno dell'addio: attese centinaia di persone da tutta Italia

  • Maltempo, non è finita. L'allerta della Protezione Civile: "In arrivo vento e forti temporali"

Torna su
BresciaToday è in caricamento