Chiuso dopo più di un secolo, riapre lo storico bar in centro al paese

La buona notizia confermata in questi giorni: ha riaperto i battenti lo storico bar dei Caretta di Cogno. Per tre giovani una nuova avventura a tempo pieno

Per nostalgici e appassionati, davvero una buona notizia: a poco più di un mese dall'annunciata chiusura, con le serrande temporaneamente abbassate dopo quasi 80 anni di attività (ma più di un secolo dalle origini), riaprirà presto i battenti il bar dei Caretta di Piancogno, storico locale di Via Veneto aperto appunto da prima della guerra e da sempre gestito dalla stessa famiglia, i Caretta. Lo scrive il Giornale di Brescia.

Il bar si trova a Cogno, ed è stato punto di riferimento per generazioni intere: gli anni del caffè al banco, il bianco sporco di Campari, poi i pirli e i più moderni aperitivi, i biglietti dell'autobus e le ricariche telefoniche. In tanti ci sono passati, e in tanti continueranno a farlo: il locale ormai ha riaperto, e a tempo pieno (sette giorni su sette, dalle 6 del mattino fino a mezzanotte).

Una storia lontanissima: la prima bottega risale a più di un secolo fa, era il 1908 quando venne aperta una merceria, da Giosuè Caretta, poi diventata osteria e infine bar. La famiglia Caretta non lascerà lo stabile, ma lo darà in gestione: il futuro è adesso, nelle mani di Laura Cavalli, Francesca Tadeo e Laura Cavalli. Comincia una nuova avventura, e il paese ringrazia.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Operaio rapito, i carabinieri a protezione dell'ex moglie del sequestratore

  • Cronaca

    Fiamme e paura nella notte: devastata la villetta a schiera di una famiglia

  • Economia

    Imprenditore e albergatore, morto a 86 anni Ferruccio Rossi Thielen

  • Attualità

    Timbra il cartellino, ma intanto se la spassa al ristorante: licenziata in tronco

I più letti della settimana

  • 300 chili di pesci morti, è una strage: nel lago una rete abusiva di quasi 1 chilometro

  • "Hai fatto sesso con la mia fidanzata": pistola in pugno, rapisce un operaio e lo porta nei boschi

  • Muore senza eredi diretti: 2,5 milioni a lontani parenti, agli amici e al suo paese natale

  • Operaio rapito fuori dal lavoro e portato nei boschi: ricerche a tappeto

  • Marito tradito se la prende con l'amante della moglie, preso a pugni in strada

  • Forte scossa di terremoto scuote il Nord Italia: l'epicentro a Ravenna

Torna su
BresciaToday è in caricamento