Manerba: arriva Feelhappy, la nuova miscela di caffè con semi di canapa

La torrefazione Latorre di Manerba del Garda presenta il primo caffè con l’aggiunta di semi tostati di canapa alimentare, il caffè FeelHappy

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di BresciaToday

A basso contenuto di caffeina la miscela esalta le funzioni energetiche del caffè senza aumentarne l’effetto psicoattivo dando vita ad una bevanda leggera ma con innumerevoli proprietà benefiche. Fellhappy, secondo gli studi nutrizionali effettuati sul prodotto, è ricco di calcio, magnesio, ferro e vitamina E.

Particolarmente indicato in diete carenti di acidi grassi polinsaturi, Feelhappy aiuta la flora batterica intestinale donando benessere e rinforzando il sistema immunitario.

Il caffè è disponibile in diversi formati. Per le attività commerciali si può trovare la miscela in chicchi oppure il prodotto “in cialde”, per privati nel formato in polvere utilizzabile con la moka.

La miscela in chicchi prevede l’utilizzo di un apposito macinino per caffè creato ad hoc per questa miscela. Il formato del macinino è più piccolo di quelli utilizzati solitamente per non ingombrare eccessivamente gli spazi, già saturi, dei banconi delle attività.

Nel 1948 Filippo Latorre fonda sul Lago di Garda La Torrefazione Caffè Haway, una delle prime torrefazioni della provincia di Brescia ed una delle prime produttrici di una propria miscela di caffè. Filippo inizia la propria attività con passione e professionalità trasmettendo poi al figlio Lino i valori, la cultura e la tradizione della lavorazione del prodotto. Negli anni ’90, attraverso i suoi viaggi e le sue esperienze Lino Latorre diventa un profondo conoscitore della “cultura del caffè”. La ricerca delle migliori materie prime e della qualità lo portano in Messico dove collabora, tra le altre iniziative, alla fondazione di una cooperativa di Indios con l’obiettivo di renderli diretti produttori.

La creazione di questa cooperativa assicura ai nativi non solo un accordo economico più conveniente per la loro popolazione ma anche delle condizioni lavorative rispettose dei diritti umani e civili. Nel corso del tempo l’azienda, oggi Latorre srl, ha creato miscele di indiscussa qualità attraverso il pregio del prodotto crudo (proveniente dalle migliori coltivazioni di tutto il mondo, dalle Americhe all’Africa, fino all’India) e la tostatura, che avviene rigorosamente con un metodo di lavorazione artigianale specifica per ogni varietà di caffè. Tra le più conosciute ricordiamo la Miscela Numero 1, la più rinomata e più ricercata tra i clienti.

Nel 2018 il brand bresciano ha tagliato il traguardo del 70esimo anno di attività. L’attenzione alla materia prima, alla freschezza, la genuinità, i controlli costanti e rigorosi l’hanno portata ad essere una certezza non solo nel nord Italia ma su mercati sempre più ampi. Oggi alla guida dell’azienda c’è la terza generazione dei Latorre che ha come bagaglio la certezza della qualità, la forza dei valori trasmessi dalla propria storia e la voglia di migliorarsi continuamente spinta dalla passione e dell’entusiasmo. Latorre srl assicura ai propri clienti professionalità e vero amore verso uno dei migliori doni che la natura può offrire: il caffè.

Torna su
BresciaToday è in caricamento