Neve e pioggia, il Garda fa paura: 1 metro e 20 sopra lo zero idrometrico

I livelli del Garda raggiungono il metro e 20 sopra lo zero: mancano solo 15 centimetri al limite di sicurezza. E intanto il Mincio non può “scaricare”

La diga sul Mincio

Non c’è solo il fiume Po a destare preoccupazione: certo la situazione è ben diversa, il “grande fiume” è in piena e ha già allagato lidi, golene e paesi. Ma il maltempo e la neve che nel frattempo si scioglie dalla montagna stanno creando problemi anche sul lago di Garda, dove i livelli dell’acqua sono già a quota 120 centimetri sopra lo zero idrometrico, quando il limite di sicurezza è fissato in 135 cm.

In questo momento il tasso di riempimento del lago si avvicina al 90%, ma potrebbe aumentare: ad oggi l’afflusso di acqua sfiora i 170 metri cubi al secondo, mentre il deflusso controllato (che fino a martedì era a 150 mc/s) è stato abbassato a 120 mc/s. Il motivo? Troppa acqua nel Mincio, che a sua volta finisce nel Po, che per questo la rimanda indietro, allagando le campagne.

Dai primi di novembre il livello delle acque del lago è salito di ben 32 centimetri, il 36% in più: a inizio mese il deflusso era di soli 18 mc/s, poi aumentato fino ai 150 e ora a quota 120 mc/s. Nessun allarme, ma situazione da tenere d’occhio.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ragazza grave in ospedale per un'infezione: un altro caso dopo Veronica?

  • Operai al cimitero: la bara scivola, si rompe e fuoriesce la salma

  • La testa schiacciata tra la gru e il tetto: così è morto Antonio, padre di tre figli

  • Investita nel parcheggio del centro commerciale: donna muore sul colpo

  • Notte di paura: si trova un orso davanti e lo travolge con l'auto

  • Cane rinchiuso per mesi al buio: era costretto a vivere tra feci e urine

Torna su
BresciaToday è in caricamento