Funivia per la Maddalena: c'è la raccolta firme per ripristinarla

A distanza di 50 anni dall'ultima corsa, un gruppo di cittadini ha lanciato l'idea di realizzare nuovamente la funivia cittadina

Fonte delle immagini: Gruppo Facebook "RACCOLTA FIRME per Ripristinare la Funivia Brescia-Monte Maddalena"

Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attenti solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Non solo nostalgia dei tempi passati, piuttosto il desiderio del rilancio della "nostra" Maddalena grazie a un'opera ecologica, a basso impatto ambientale. A distanza di 50 anni dall'ultima corsa (datata 1969), un gruppo di cittadini su Facebook ha lanciato l'idea di ripristinare la funivia cittadina per il Monte Maddalena. La suggestione è riportata sulle colonne del quotidiano Bresciaoggi in edicola ieri, sabato 7 dicembre. 

L'opera fu inaugurata il 14 agosto del 1955: due le cabine, che trasportavano in quota, a 890 metri, al massimo 33 persone ciascuna. La durata di ogni corsa era di sei minuti e mezzo. Nei giorni di maggiore affluenza - durante le domeniche di bella stagione - le corse erano addirittura un centinaio al giorno. 

Il gruppo aperto su Facebook (RACCOLTA FIRME per Ripristinare la Funivia Brescia-Monte Maddalena) conta al momento oltre 2.100 adesioni. Tra gli obiettivi quelli di rendere agevole ed "ecologica" la salita in Maddalena, valorizzando così la montagna dal punto di vista naturalistico, escursionistico e sportivo. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • "L'ha massacrata a mani nude, poi è andato al bar": il killer è appena diventato papà

  • Baci alla ragazza, finisce a processo: "Non sapevo avesse appena 12 anni"

  • Nipote 43enne muore dieci giorni dopo la zia: lavoravano nello stesso negozio

  • La tragica fine di Francesca: picchiata e strangolata al parco pubblico

  • Strangolata al parco: fermato ragazzo di 29 anni, è accusato di omicidio

  • Malore al bar: si accascia a terra e muore sotto gli occhi di barista e clienti

Torna su
BresciaToday è in caricamento