Epidemia di polmonite, è ufficiale: il contagio si è scatenato dal fiume

La conferma definitiva arriva dalla relazione dell'Istituto superiore di Sanità: i batteri si sono scatenati dal fiume Chiese. Dallo scorso settembre più di 1000 casi

Batteri di legionella (foto d'archivio)

E' ufficiale, definitivo: è stato il fiume Chiese a “coltivare” i batteri poi considerati responsabili dell'epidemia di polmonite e legionella che tra l'estate e l'autunno ha contagiato almeno un migliaio di persone tra la Bassa Bresciana e l'Alto Mantovano, e provocato la morte di sette pazienti di cui almeno tre accertati per legionella.

La relazione dell'Istituto di Sanità

La conferma è arrivata, appunto in via definitiva, dall'Istituto superiore di Sanità: i medici hanno consegnato la relazione sulle cause e sul veicolo di diffusione della detta epidemia, confermando che sia stata diffusa dalle acque del fiume Chiese. Nei campioni di acqua prelevata dal fiume è stato infatti riscontrato lo stesso ceppo, modificato, del temibile “morbo del legionario” già isolato in tre ammalati.

“L'agente è un sierotipo di legionella 2-14 – si legge nella relazione di Ats Brescia che è già stata consegnata ai sindaci delle zone più colpite dall'epidemia – che non ha mai dato epidemie di popolazione a livello mondiale e per questo ha comportato notevoli difficoltà di identificazione”.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (1)

  • Ma come è accaduto che dal chiese ha raggiunto le persone? Grazie

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Prima li fa azzannare dal cane, poi investe e uccide i gattini della sorella

  • Cronaca

    Al volante di una Golf senza avere la patente: “Non sapevo che servisse”

  • Cronaca

    Cade dal carro per il rogo della 'vecchia' e batte la testa: soccorso dall’eliambulanza

  • Economia

    Nuovo maxi-stabilimento: 100 milioni di euro per 100 posti di lavoro

I più letti della settimana

  • “Vino di lusso, a 90 euro a bottiglia”: ma il ristoratore chiama i carabinieri

  • Incidente a Calvagese della Riviera: morti Marco Cioccarelli e Alessandro Giuliani

  • Tragedia in casa: ragazza non risponde ai familiari, i pompieri la trovano morta

  • Marco e Alessandro, tra sogni e ricordi: due giovani vite spezzate troppo presto

  • Ragazzo si accascia sul volante e muore mentre guida: aveva soltanto 28 anni

  • Ambra senza filtri sull'ex: "Renga? Complicato vivere vicini, ma sa farmi ridere"

Torna su
BresciaToday è in caricamento