Neonato morto al Civile, il grido della mamma: "Voglio sapere cosa è successo"

Indagini in corso sulla morte di tre neonati in poco più di una settimana. La mamma del piccolo Marco: “Non accuso nessuno, ma voglio sapere”

La foto pubblicata da Denise Malvicini (fonte Instagram)

“Non accuso nessuno di negligenza, ma voglio sapere cosa è accaduto. Mio figlio non c'è più, e altri bambini potrebbero stare male”. Lo scrive Denise Malvicini, la madre del piccolo Marco morto il 5 gennaio scorso al Civile, in una lunga lettera pubblicata da Bresciaoggi. E' il terzo neonato morto in poco più di una settimana: prima di lui anche la piccola Nicole e il giovanissimo Cristian.

La cronaca quanto successo nelle parole di Denise. “Marco è nato alla trentesima settimana con taglio cesareo, perché io avevo la pressione alta, e da lì iniziamo la nostra esperienza in Terapia intensiva neonatale – scrive la mamma – Marco subisce poi un pneumotorace dal quale piano piano ne usciamo. Inizia a mangiare e a crescere, da 1050 grammi arriviamo a 1500, iniziamo a poterlo tenere un poco in braccio”.

Tutto sembra andare bene. “Iniziamo la marsupio-terapia e sono al settimo cielo, ma il 29 dicembre ci dicono che non possiamo fare la terapia perché dagli esami pare abbia in corso un'infiammazione. La mattina dopo mi chiamano e mi dicono che il bambino è peggiorato e hanno dovuto intubarlo a causa di uno shock settico”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Un tracollo irreversibile. “Mi dicono che Marco ha preso un batterio, non si sa quale e parlano di sepsi, fatto sta che da quel giorno è il declino, non respira più autonomamente, iniziano una serie di terapie che però non portano a grandi risultati. E il 5 gennaio, poco dopo le 18, il suo cuore cede. Il giorno prima il suo vicino di letto è morto per motivi ignoti, qualche giorno prima anche una bimba”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus: in Lombardia 293 nuovi contagi, a Brescia altre 8 croci

  • Coronavirus: assalto per la movida, Del Bono costretto a chiudere Piazzale Arnaldo

  • Terribile schianto frontale, auto distrutte e 3 feriti: uno è grave al Civile

  • Brescia: tutte le attività commerciali aperte e che fanno consegna a domicilio

  • Si butta dalla finestra di casa, giovane uomo muore suicida

  • Terribile incidente: ciclista sbanda e muore schiacciato da un camion

Torna su
BresciaToday è in caricamento