La star dei fornelli di nuovo sul Garda: pronti ad accogliere Alessandro Borghese?

Il noto chef (e star televisiva) Alessandro Borghese sarà sul Garda ai primi di settembre, in occasione del festival dell'olio Garda Dop

Alessandro Borghese (Foto da Facebook)

A quasi tre anni dalla sua ultima apparizione gardesana, lo chef Alessandro Borghese – star della televisione con i suoi “4 Ristoranti” e “Cuochi d'Italia” – tornerà sul lago alla fine dell'estate, ai primi di settembre, special guest d'eccezione della quarta edizione di WardaGarda, la manifestazione dedicata all'olio Garda Dop, in programma sabato 7 e domenica 8 settembre a Corte Torcolo di Cavaion Veronese. L'evento è promosso dal Consorzio Garda Dop, in collaborazione con la locale Pro Loco e con il contributo di Regione Veneto.

Come da tradizione, sarà una due giorni tutta dedicata all'olio Garda Dop, alla sua zona di produzione e agli uliveti che si affacciano sulle placide acque del Benaco. Ma i riflettori si accenderanno, inevitabilmente, sullo chef Borghese, vera star televisiva (oltre ai programmi citati, i più noti, è protagonista anche di “Kitchen Sound” in onda su Sky, dove tra l'altro per cucinare utilizza proprio l'olio Garda Dop) e celebrato sui social e non solo per le sue frasi cult. Alzi la mano, infatti, chi non l'ha mai sentito pronunciare la celeberrima “Manca ancora il mio voto, che potrà confermare o ribaltare il risultato” (nella fase finale di ogni episodio di 4 Ristoranti).

Alessandro Borghese sul Garda

Lo special guest di WardaGarda sarà sul lago sabato 7 settembre, dalle 16 alle 18, in occasione del convegno “Garda Dop: lo conosci veramente? Nei libri, al ristorante, in TV”. Insieme a lui sul palco anche il professore Gian Maria Varanini, studioso di storia medievale che nelle sue ricerche sull'olio, sul vino e sui prodotti caseari (latte e formaggi, e non solo) ha sempre coniugato gli aspetti che riguardano la storia alimentare con le tematiche economiche, sociali e ambientali. Nota di servizio: Varanini è anche autore di un volume sulla storia dell'olivicoltura del Garda. Moderatore dell'incontro sarà l'oleologo Luigi Caricato, direttore della rivista OlioOfficina.

WardaGarda

Il festival WardaGarda celebra quest'anno la sua quarta edizione. “L'obiettivo di WardaGarda – si legge in una nota – è la valorizzazione dell'olio gardesano e dei prodotti certificati, oltre che la promozione del turismo responsabile sul Garda e nel suo entroterra, dove gli uliveti sono parte fondamentale del paesaggio”. Il festival prende il nome da Warda, termine longobardo da cui deriva il toponimo Garda: deve la sua origine alle fortificazioni di avvistamento con funzioni difensive sulle colline che circolando il lago, dove da secoli si coltivano gli ulivi. Durante WardaGarda ci saranno anche un mercatino enogastronomico dove poter acquistare e conoscere i prodotti DOP e IGP del territorio regionale, una mostra fotografica, degustazioni e cucina del territorio a cura della Pro Loco di Cavaion Veronese e musica dal vivo

Il ritorno di Borghese

Alessandro Borghese era già stato sul lago di Garda, per lavoro, nell'inverno di tre anni fa. In quell'occasione aveva girato in loco una puntata di 4 Ristoranti: lo show (anche questo un cult) vede scontrarsi ogni volta quattro diversi ristoratori, su vari temi culinari scelti ad hoc. In quell'occasione i quattro locali si sono sfidati per celebrare il miglior ristorante con cucina di pesce del lago di Garda: in gara c'erano l'Agriturismo Dalie&Fagioli di Manerba, la Trattoria Alle Rose e l'Osteria Tirabusù di Salò, il Ristorante Molin 22 di Desenzano (che nel frattempo ha già chiuso). Alla fine l'ha spuntata il Dalie&Fagioli.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

La vincitrice Antonella Varese si era meritata 99 punti, e il primo posto della classifica. Alle sue spalle Marco Cozza delle Rose, con 98 punti: piatti non troppo salati o non cotti a puntino, fa sapere Sky, hanno fatto perdere punti importanti a Daniela Confortini (Tirabusù) e Donato Croce (Molin 22), rispettivamente terza e quarto con 92 e 84 punti.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus: in Lombardia 293 nuovi contagi, a Brescia altre 8 croci

  • Coronavirus: assalto per la movida, Del Bono costretto a chiudere Piazzale Arnaldo

  • Terribile schianto frontale, auto distrutte e 3 feriti: uno è grave al Civile

  • Brescia: tutte le attività commerciali aperte e che fanno consegna a domicilio

  • Si butta dalla finestra di casa, giovane uomo muore suicida

  • Covid: in Lombardia 65 morti, Brescia prima provincia d'Italia per nuovi contagi

Torna su
BresciaToday è in caricamento